Lufthansa Group mantiene buoni risultati nonostante l’ambiente operativo sfidante

In un ambiente operativo difficile, Lufthansa Group ha conseguito un Adjusted EBIT di 1,3 miliardi di euro per il terzo trimestre del 2019, solo leggermente al di sotto degli 1,4 miliardi di euro dello stesso periodo dell’anno precedente. Sullo sfondo di maggiori costi del carburante, il Gruppo ha realizzato una solida performance commerciale per il periodo.

“Le nostre compagnie aeree sono state in grado di tradurre la loro qualità premium e la forza del mercato in solidi guadagni nel terzo trimestre”, conferma Carsten Spohr, Chairman of the Executive Board & CEO of Deutsche Lufthansa AG. “In Eurowings le misure di inversione mostrano i primi risultati. Presso Austrian Airlines, Brussels Airlines e Lufthansa Cargo intraprenderemo azioni correttive tangibili per migliorare le entrate. In quanto gruppo aereo leader in Europa, stiamo seguendo una rotta strategica solida e stabile”.

I ricavi totali di Lufthansa Group per il terzo trimestre del 2019 sono aumentati del 2%, a 10,2 miliardi di euro (anno precedente: 10 miliardi di euro). L’Adjusted EBIT del terzo trimestre è stato di 1,3 miliardi di euro (anno precedente: 1,4 miliardi di euro), con un calo dell’8% rispetto all’anno precedente. L’Adjusted EBIT margin si attesta al 12,7% (anno precedente: 14,1%). I costi del carburante per il periodo sono stati di 171 milioni di euro superiori al livello dell’anno precedente, principalmente a causa dei movimenti di valuta. La riduzione dei costi in altre aree ha solo parzialmente compensato l’aumento.

I ricavi totali del Gruppo da gennaio a settembre 2019 sono aumentati del 3%, a 27,7 miliardi di euro (anno precedente: 26,9 miliardi di euro). I costi del carburante a livello di gruppo per i primi nove mesi sono stati di 620 milioni di euro al di sopra del loro livello del 2018. L’Adjusted EBIT per i nove mesi è sceso del 30%, a 1,7 miliardi di euro (anno precedente: 2,5 miliardi di euro), mentre l’Adjusted EBIT margin a nove mesi si è attestato al 6,2% (anno precedente: 9,1%). Il risultato netto del gruppo per i primi nove mesi è stato di 1 miliardo di euro (anno precedente: 1,8 miliardi di euro).

La Network Airlines Lufthansa, SWISS e Austrian Airlines hanno realizzato un Adjusted EBIT di 1,6 miliardi di euro per i primi nove mesi del 2019 (anno precedente: 2,1 miliardi di euro). Ciò corrisponde a un calo del 23% rispetto all’anno precedente. Il loro Adjusted EBIT margin nei nove mesi è stato del 9,0%, con un calo di 3,1 punti percentuali (anno precedente: 12,1%).

L’inversione di tendenza di Eurowings sta mostrando i suoi primi successi e continua a essere perseguita costantemente. L’Adjusted EBIT del terzo trimestre è aumentato del 39%, a 169 milioni di euro (anno precedente: 122 milioni di euro). L’Adjusted EBIT nei nove mesi per Eurowings è ammontato a -104 milioni di euro, in calo del 6% (anno precedente: -98 milioni di euro). Eurowings dovrebbe tornare alla redditività entro il 2021 e dovrebbe raggiungere un margine del 7% a lungo termine.

I Group Aviation Services hanno riportato sviluppi contrastanti. I risultati a nove mesi per Lufthansa Cargo sono scesi a -33 milioni di euro (anno precedente: 162 milioni di euro) a causa della continua domanda debole, in particolare sulle rotte asiatiche. Lufthansa Technik ha aumentato i suoi guadagni sui nove mesi del 10%, a 371 milioni di euro (anno precedente: 337 milioni di euro).

Gli utili sui nove mesi per LSG Group sono leggermente diminuiti rispetto al 2018, a 93 milioni di euro (anno precedente: 99 milioni di euro).

“In un contesto di mercato sempre più stimolante, è più vitale che mai intraprendere coerentemente ogni azione all’interno della nostra influenza e ridurre ulteriormente i nostri costi”, afferma Ulrik Svensson, Chief Financial Officer, Deutsche Lufthansa AG. “Prevediamo che tutte le società del Gruppo contribuiranno. A tal fine, abbiamo risolto diverse ulteriori misure per migliorare le performance delle nostre uniche società modestamente redditizie e in perdita”.

Lufthansa investirà più di 3 miliardi di euro nelle flotte delle sue compagnie aeree nel 2019, ricevendo aerei nuovi e più efficienti in termini di consumi ogni due settimane. Anche Lufthansa Cargo avrà la sua flotta di aeromobili sia standardizzata che ridimensionata; a tal fine, tutti i dieci Boeing MD-11 Freighter saranno ritirati entro la fine del 2020. Allo stesso tempo, verranno aggiunti altri due Boeing 777F, con conseguente flotta di nove Triple Seven cargo. Lufthansa Cargo continuerà inoltre a concentrarsi sulla riduzione dei suoi costi.

Lufthansa Group sta inoltre collaborando con vari partner per la ricerca di nuovi carburanti sostenibili. Lufthansa ha anche risolto varie azioni per ridurre i livelli di rifiuti di plastica. Ciò dimezzerà i volumi di plastica usa e getta utilizzata a bordo entro il 2021.

Riguardo l’outlook, Lufthansa ha confermato la sua guidance per l’intero anno 2019, per le quali prevede di segnalare un Adjusted EBIT margin tra il 5,5% e il 6,5%, che corrisponde a un Adjusted EBIT compreso tra 2,0 e 2,4 miliardi di euro. I ricavi totali per l’anno dovrebbero aumentare di un importo percentuale a una cifra. I costi del carburante dovrebbero superare di 650 milioni di euro i loro livelli del 2018.

Le Network Airlines prevedono ancora di registrare un Adjusted EBIT margin dal 7% al 9%. Network Airlines segnalerà inoltre un aumento della capacità complessiva del 4% per l’intero anno.

Eurowings continua ad aspettarsi un Adjusted EBIT margin per il 2019 da -4% a -6%.

(Ufficio Stampa Deutsche Lufthansa AG)