Austrian Airlines: nuovo collegamento e volo inaugurale per il primo Airbus aggiuntivo in flotta

Il 37° Airbus A320 di Austrian Airlines è partito oggi alle 12:28 (ora locale) per il suo volo inaugurale verso Londra Heathrow, con il numero di volo OS 461. Circa due ore dopo è atterrato a destinazione, alle 13:23. Il jet, con marche di registrazione OE-LZD, è il primo degli Airbus aggiuntivi che Austrian Airlines introdurrà gradualmente nei prossimi anni. I velivoli sostituiranno successivamente il turboprop Dash 8-400.

Nel corso dell’armonizzazione della flotta, Austrian trasferirà i voli decentralizzati dagli stati federali verso la Germania a Lufthansa Group e unirà la forza della sua flotta presso l’hub di Vienna, al fine di rispondere meglio all’approccio dei vettori a basso costo.

OE-LZD è stato certificato per la prima volta nell’ottobre 2012 ed è dotato di motori CFM56-5B4/3. Il lessor Aviation Capital Group ha trasferito l’aeromobile da Jacksonville a Vienna il 7 ottobre 2019. Il controllo di acquisizione è stato effettuato a Jacksonville. A Vienna, all’arrivo sono state effettuate conversioni di cabina più piccole e l’equipaggiamento di emergenza è stato aggiornato allo standard Austrian. In una seconda fase di conversione, prevista per la metà del 2020, l’aereo sarà equipaggiato con la Lufthansa Group standard cabin e il nuovo sedile Geven.

“Stiamo gradualmente sostituendo la nostra flotta turboprop con velivoli A320 più efficienti. Presso l’hub di Vienna stiamo unendo i nostri punti di forza e creando costi unitari inferiori con aeromobili più grandi”, afferma il Project Lead Marlis Brichta. “Con la nuova Lufthansa Group standard cabin saremo anche in grado di offrire ai nostri passeggeri un maggiore comfort sui voli a corto e medio raggio in futuro”.

Il secondo Airbus aggiuntivo di Austrian è già atterrato a Vienna ed il suo volo inaugurale è programmato a dicembre. Il trasferimento degli altri due aerei seguirà nelle prossime settimane. I primi quattro aeromobili precedentemente volavano con Avianca Brasil. Altri due aerei, che prima volavano con Juneyao, saranno ricevuti a Vienna all’inizio del 2020.

Due dei 18 turboprop Dash hanno già lasciato la flotta Austrian, un altro aereo seguirà quest’anno. L’aeromobile lascerà quindi gradualmente la flotta Austrian entro il 2021.

Inoltre, Austrian Airlines ha annunciato che offrirà un servizio da Vienna a Boston a partire da fine marzo 2020. La compagnia aerea effettuerà inizialmente quattro voli settimanali verso la metropoli americana sulla costa orientale e aumenterà le frequenze a sei voli settimanali a metà aprile. Di conseguenza, Boston verrà servita quotidianamente ad eccezione del lunedì. Austrian Airlines opererà sulla rotta un Boeing 767 equipaggiato con 211 posti.

“Siamo molto contenti di questa nuova e attraente destinazione. Boston è una città di grande significato storico, proprio come Vienna”, afferma Andreas Otto, CCO di Austrian Airlines. “La città merita anche un viaggio dal punto di vista commerciale, non da ultimo perché Boston ospita due delle migliori università del mondo, vale a dire Harvard e il MIT”.

Il viaggio per Boston da Vienna dura circa nove ore. I voli possono essere prenotati fin d’ora su www.austrian.com.

Riguardo la rotta Vienna-Chicago, grazie all’elevato livello di domanda, Austrian Airlines opererà costantemente un Boeing 777 sul collegamento a partire da fine marzo 2020. Fino ad ora è stato utilizzato un Boeing 767 su due dei sette voli settimanali. La capacità su questa rotta sarà aumentata a seguito di questo cambiamento, alla luce del fatto che il Boeing 777 ha quasi 100 posti in più rispetto al Boeing 767.

(Ufficio Stampa Austrian Airlines – Photo Credits: Austrian Airlines)