Qantas sta effettuando il secondo Project Sunrise research flight: London-Sydney

Qantas sta operando il suo secondo ultra-long haul research flight, da Londra a Sydney, nell’ambito di studi scientifici per ridurre al minimo il jetlag per i passeggeri e migliorare il benessere dell’equipaggio.

Il primo volo di ricerca ha operato senza scalo tra New York e Sydney quattro settimane fa, con 49 passeggeri e membri dell’equipaggio. Un terzo volo di ricerca, ripetendo la rotta New York-Sydney, avrà luogo a dicembre.

La compagnia aerea utilizza allo scopo tre delivery flights di Boeing 787-9 Dreamliner.

Il volo odierno segna solo la seconda volta nella storia che una compagnia aerea commerciale vola direttamente da Londra a Sydney. Il primo è stato 30 anni fa nel 1989, quando Qantas operò un ferry-flight con un 747-400 tra le due città. L’aereo che ha effettuato quel volo (VH-OJA) è ora esposto al pubblico in un museo dell’aviazione a sud di Sydney.

I ricercatori del Charles Perkins Centre dell’Università di Sydney e del Cooperative Research Center for Alertness, Safety and Productivity (Alertness CRC) viaggeranno di nuovo sul volo non-stop del Dreamliner per raccogliere dati sui passeggeri e sull’equipaggio.

I risultati di tutti e tre i voli di ricerca saranno utilizzati per i futuri prodotti e servizi, finalizzati ad aumentare il benessere e il comfort durante i viaggi su voli a lungo raggio, in particolare i voli diretti che Qantas spera di operare su base commerciale tra la costa orientale dell’Australia, Londra e New York.

Project Sunrise Research Flight #2 – Da Londra a Sydney

Il volo di ricerca trasporterà circa 50 passeggeri e membri dell’equipaggio al fine di fornire al 787-9 l’autonomia richiesta per il volo di 17.800 km, che dovrebbe durare circa 19 ore e mezza.

Mentre il volo è 1.500 chilometri superiore al New York – Sydney, la durata prevista dovrebbe essere simile a causa dei venti di coda prevalenti tra Londra e Sydney.

Tutte le emissioni di carbonio dei voli di ricerca saranno compensate. Qantas ha recentemente annunciato un’accelerazione dei suoi sforzi per ridurre la sua carbon footprint.

Airbus e Boeing hanno lanciato un aereo (rispettivamente l’A350 e il 777X) con il range per operare Project Sunrise flight su base commerciale. Queste presentazioni, insieme ai risultati dei voli di ricerca e di altri flussi di lavoro, faranno parte di un caso aziendale sviluppato da Qantas per prendere una decisione finale sul Project Sunrise, prevista entro la fine di quest’anno. Se approvati, i voli potrebbero iniziare già nel 2023.

Qantas ha chiamato la sua impresa “Project Sunrise” dopo gli storici voli endurance “Double Sunrise” della compagnia durante la seconda guerra mondiale, che sono rimasti in volo abbastanza a lungo da vedere due albe.

(Ufficio Stampa Qantas – Photo Credits: Qantas)