Il Direttore Generale dell’ENAC alla 52° riunione del Provisional Council di Eurocontrol

Nella sede di Eurocontrol, l’Organizzazione intergovernativa che gestisce la navigazione aerea sui cieli del continente europeo, a Bruxelles, si è svolto oggi, 28 novembre, il 52° incontro del Provisional Council (PC), organo responsabile dell’attuazione della politica generale e dell’implementazione e supervisione degli atti adottati dall’organizzazione.

Per l’Italia hanno partecipato il Direttore Generale dell’ENAC, Alessio Quaranta, che in Eurocontrol è anche membro dell’ufficio di Presidenza, e il Direttore Centrale Regolazione Aerea, Fabio Nicolai, oltre che una delegazione composta da rappresentanti dello Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare e dell’ENAV.

In apertura di incontro il Direttore Quaranta ha ricevuto da parte di tutto il consesso le congratulazioni all’Italia e all’ENAC per l’elezione a Presidente ICAO di Salvatore Sciacchitano, già Vice Direttore Generale dell’ENAC, che è stato presentato come candidato unico europeo. Sciacchitano per il triennio 2020-2022 sarà il numero uno dell’aviazione civile mondiale.

Nella sua relazione introduttiva, il Direttore Generale Eamonn Brennan ha relazionato i partecipanti sulle attività svolte dai diversi organi e gruppi di governance Eurocontrol, come il Comitato Finanze (Standing Committee on Finance – SCF) e il Comitato che si occupa delle questioni inerenti la fornitura di servizi di navigazione aerea (Air Navigation Service Board – ANSB)

Numerosi i temi trattati oggi, tra cui:
– gli aspetti di implementazione del Single European Sky Plus, per l’interoperabilità dei sistemi di gestione globale della navigazione aerea;
– le attività comuni mirate all’ulteriore contenimento dei ritardi aerei;
– l’incremento del traffico previsto nel prossimo futuro e la necessità di potenziare la capacità aeroportuale per garantire il diritto alla mobilità; esigenza di allineare l’offerta rispetto alla richiesta per tutelare l’efficienza del sistema;
– l’impegno comune di tutto il settore e programma attuativo per ridurre le emissioni di CO2, anche attraverso lo sviluppo della propulsione elettrica e dei carburanti alternativi nell’ambito dell’aviazione.

Eurocontrol è un’organizzazione intergovernativa fondata nel 1960 di cui l’Italia fa parte dal 1996. Sono 41 i Paesi membri, oltre la rappresentanza dell’Unione Europea. Eurocontrol, il cui scopo principale è di sviluppare e mantenere un efficiente sistema di controllo del traffico aereo a livello europeo, ha un ruolo chiave anche nella gestione di situazioni di crisi che coinvolgono l’aviazione civile e che richiedono coordinamento e decisioni uniformi per tutti gli aderenti.

(Ufficio Stampa ENAC)