ATR consegna il primo Green Financed Aircraft

ATR BraathensATR ha consegnato oggi il primo green financed aircraft di sempre alla Swedish regional airline Braathens Regional Airlines, BRA. L’aeromobile è in leasing da Avation ed è finanziato da Deutsche Bank. Fa parte di un nuovo ordine per cinque ATR 72-600, tutti acquistati da Avation da ATR e in leasing a BRA. Al completamento dell’ordine all’inizio del 2020, la compagnia aerea opererà una flotta interamente ATR, composta da 15 velivoli ATR 72-600.

Vigeo Eiris, una delle principali agenzie indipendenti al mondo che forniscono Environmental, Social and Governance (ESG) ratings, ha espresso l’opinione che il progetto di sostituzione dei regional jets obsoleti con i nuovi velivoli ATR 72-600 sia allineato con i Green Loan Principles (GLP) stabiliti dalla Loan Market Association nel 2018.

Questo primo Green Financing in assoluto di un aereo conferma l’alto valore sostenibile del moderno velivolo turboprop ATR. L’ATR 72-600 presenta un significativo vantaggio ambientale rispetto ai regional jet, emettendo il 40% in meno di CO2. I turboprop sono più efficienti dei jet su settori corti.

Il CEO di BRA, Geir Stormorken, ha osservato: “Ci siamo impegnati a ridurre il nostro impatto ambientale e l’ATR è una parte essenziale della nostra strategia. Con questo come obiettivo, ha semplicemente senso scegliere l’aereo più efficiente. Sostituendo parti della nostra attuale flotta di regional jets con velivoli ATR 72-600, emetteremo 7.500 tonnellate in meno di CO2 per aeromobile, all’anno. Riteniamo che l’aviazione sia una parte essenziale della rete di trasporto regionale della Svezia e non vediamo l’ora di mostrare ai nostri passeggeri e al pubblico svedese che esiste un modo sostenibile di volare”.

Jeff Chatfield, Executive Chairman of Avation, ha commentato: “In qualità di lessor, è essenziale per noi far evolvere la nostra flotta in velivoli a basse emissioni di nuova tecnologia come l’ATR 72-600, che mantengono il loro valore per un lungo periodo. ATR è una delle migliori risorse in termini di conservazione del valore residuo nel settore. La decisione di BRA di consolidare le proprie operazioni attorno all’ATR 72-600 dimostra la loro comprensione del mercato aereo regionale e l’importanza di ridurre le emissioni di carbonio. BRA è una compagnia aerea che sta aprendo la strada in termini di impegno per offrire ai propri passeggeri la migliore esperienza possibile, ottimizzando al contempo le operazioni e minimizzando l’impatto ambientale”.

“Deutsche Bank è orgogliosa di aver svolto un ruolo chiave nel primo green financing di un commercial aircraft”, ha affermato Richard Finlayson, Deutsche Bank Head of Global Transportation Finance, Asia. “Speriamo che questo apra la strada a un’attività di finanziamento più sostenibile nel settore dell’aviazione e ad una maggiore adozione di aeromobili a basse emissioni in tutto il settore, per contribuire a rendere il volo più eco-responsabile”.

Stefano Bortoli, Chief Executive Officer of ATR, ha dichiarato: “È naturale che il primo Green Financing deal per un commercial aircraft ha coinvolto ATR e BRA. Grazie alle innovazioni dell’ATR design, beneficia della fusoliera più leggera e dell’efficienza del turboprop, il che significa bruciare meno carburante ed emettere meno CO2. Ha anche senso che BRA, la voce principale del responsible regional flying in Svezia, aggiorni la propria flotta con l’ATR 72-600, beneficiando di questi vantaggi rispetto ai suoi concorrenti. Siamo orgogliosi di lanciare il Green Financing nel settore dell’aviazione commerciale e di aprire la strada in termini di innovazione e sustainable regional aviation. Siamo grati ad Avation per la lungimiranza e la flessibilità nello stabilire il contratto di leasing operativo per questa serie di consegne di aeromobili”.

(Ufficio Stampa ATR – Photo Credits: ATR)