ACI sollecita un’azione di governo forte e coordinata per sostenere la ripresa

Airports Council International (ACI) World ha delineato oggi una road map per il recupero del settore aeroportuale e del più ampio ecosistema dell’aviazione dall’impatto devastante della pandemia globale COVID-19.

L’aviazione è uno dei settori più strategici delle economie nazionali e globali. È essenziale per il commercio, gli affari, il turismo e la crescita economica, ma ACI ha recentemente rivelato che l’industria aeroportuale prevede che il numero di passeggeri globali diminuirà di -5,6 miliardi quest’anno, insieme a una riduzione delle entrate senza precedenti di 104,5 miliardi di dollari.

La ripresa dell’aviazione alimenterà la ripresa economica globale e il ‘Policy Brief: Path to the airport industry recovery – Restoring a sustainable economic equilibrium’ avanza proposte politiche e di assistenza che i governi possono adottare, sia per accelerare il riavvio dell’industria globale, sia per garantire un recupero a lungo termine.

Il Policy Brief esorta i governi ad alleviare le restrizioni ai viaggi, non appena raccomandato dalle autorità sanitarie nazionali e internazionali, e a condurre un’adeguata analisi costi-benefici per decidere se continuare a imporre tasse basate sui passeggeri o se un reddito nazionale più elevato potrebbe essere generato dall’attività economica aggiuntiva derivante dal trasporto aereo.

I governi sono inoltre sollecitati a sostenere la sostenibilità finanziaria del settore attraverso un sostegno finanziario diretto a vantaggio dell’intero ecosistema dell’aviazione – aeroporti, compagnie aeree e loro partner commerciali – per proteggere le operazioni e i posti di lavoro essenziali. Inoltre, in conformità con il Regolamento Sanitario Internazionale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), l’ACI ritiene che i costi relativi alle misure di sanità pubblica volte a mitigare la diffusione delle malattie trasmissibili dovrebbero essere a carico dei governi nazionali.

“Poiché il settore aeroportuale, come parte integrante dell’ecosistema dell’aviazione globale, è stato tra i settori più colpiti dalla pandemia globale di COVID-19 e deve affrontare una crisi di liquidità e incertezza esistenziale, è urgentemente necessario un sostegno finanziario per sostenere l’industria, riavviare e proteggere le operazioni essenziali”, ha dichiarato l’ACI World Director General, Luis Felipe de Oliveira. “Tempi senza precedenti richiedono misure senza precedenti e un’azione dei governi tempestiva e appropriata che faciliterà la ripresa dell’intero settore”.

A sostegno del recupero, ACI ha anche creato iniziative come l’app Check & Fly e l’Airport Health Accreditation programme, che aiuta a dimostrare che la salute e la sicurezza sono la priorità numero uno del settore. ACI World ha anche invitato i governi a seguire un protocollo robusto e coerente per i test che dovrebbe essere implementato solo quando necessario e come alternativa ai requisiti di ampia portata per la quarantena.

(Ufficio Stampa ACI World)