Il network di Qatar Airways si espande a 100 destinazioni

Qatar Airways annuncia la ripresa dei servizi per Sofia via Bucarest, segnando la centesima destinazione ad essere aggiunta di nuovo al suo network globale. I tre voli settimanali per Sofia, a partire dal 16 ottobre 2020, vedranno la rete della compagnia espandersi a più di 700 voli settimanali in sei continenti.

Il mix di aeromobili efficienti in termini di consumo di carburante e la gestione strategica della rete ha permesso alla compagnia di riprendere rapidamente i voli ed espandere i servizi in linea con la domanda dei passeggeri. Per le seguenti destinazioni è prevista la ripresa dei voli o l’aumento delle frequenze:

Bucarest (tre voli settimanali a partire dal 16 ottobre).
Copenhagen (aumenta a 10 voli settimanali dal 12 ottobre).
Madrid (aumenta a 10 voli settimanali dal 12 ottobre).
Manchester (aumenta a 17 voli settimanali dal 12 ottobre).
Singapore (aumenta a doppi voli giornalieri dal 25 ottobre).
Sofia (tre voli settimanali a partire dal 16 ottobre).
Stoccolma (aumenta a 10 voli settimanali dal 12 ottobre).

Akbar Al Baker, Qatar Airways Group Chief Executive, ha dichiarato: “Essendo una delle poche compagnie aeree ad aver volato continuamente durante la pandemia per portare i passeggeri a casa in modo sicuro e affidabile, siamo orgogliosi di aver raggiunto questo importante traguardo nella ricostruzione del network. Il nostro obiettivo non è solo il riavvio delle destinazioni, ma anche le operazioni di quante più frequenze possibili per fornire ai nostri passeggeri la flessibilità di viaggiare quando vogliono. Con più di 700 frequenze settimanali attualmente e piani di aumentare la nostra rete a più di 125 destinazioni entro la fine del 2020, i nostri passeggeri avranno più opzioni per viaggiare quando vogliono in tutto il mondo, in modo sicuro e affidabile”.

L’investimento strategico di Qatar Airways in una varietà di aeromobili bimotore a basso consumo di carburante, inclusa la più grande flotta di Airbus A350, le ha consentito di continuare a volare durante questa crisi. Entro la fine del 2020, Qatar Airways prevede di ricostruire la propria rete verso oltre 125 destinazioni, di cui 20 in Africa, 11 nelle Americhe, 41 in Asia-Pacifico, 38 in Europa e 15 in Medio Oriente. Molte città saranno servite con un programma intenso, con frequenze giornaliere o più.

A causa dell’impatto di COVID-19 sulla domanda di viaggio, la compagnia aerea ha deciso di mettere a terra la sua flotta di Airbus A380 poiché non è commercialmente o ambientalmente giustificabile utilizzare un aereo così grande nel mercato attuale. La flotta della compagnia aerea di 49 Airbus A350 e 30 Boeing 787 è la scelta ideale per le rotte a lungo raggio strategicamente più importanti verso l’Africa, le Americhe, l’Europa e le regioni dell’Asia-Pacifico.

(Ufficio Stampa Qatar Airways)