AIRBUS: VAHANA COMPLETA IL PRIMO FULL-SCALE TEST FLIGHT

Tempo di lettura: 2 minuti

Vahana, l’all-electric, self-piloted, vertical takeoff and landing aircraft realizzato nell’Airbus innovation outpost in Silicon Valley, A³, ha completato con successo il suo primo full-scale flight test, raggiungendo un’altezza di 5 metri (16 piedi) prima di scendere in sicurezza. Il test è stato completato alle 8:52AM, ora del Pacifico, il 31 gennaio 2018 presso la Pendleton UAS Range, Pendleton, in Oregon. Il primo volo, della durata di 53 secondi, è stato completamente auto-pilotato e il veicolo ha completato un secondo volo il giorno successivo.

“Oggi celebriamo un grande successo nell’innovazione aerospaziale”, ha dichiarato Zach Lovering, Project Executive of Vahana. “In poco meno di due anni, Vahana è passato da un concetto alla realizzazione di un full-scale, self-piloted aircraft che ha completato con successo il suo primo volo. Il nostro team è grato per il supporto che abbiamo ricevuto da A³ e da Airbus family, così come dai nostri partner tra cui MTSI e Pendleton UAS Range”.

A³ in Silicon Valley consente ad Airbus di accedere a talenti e idee uniche, con nuove opportunità di partnership. Vahana mira a democratizzare il personal flight e rispondere alle crescenti esigenze di mobilità urbana, sfruttando le più recenti tecnologie di propulsione elettrica, accumulo di energia e visione artificiale.

“Il primo volo di Vahana dimostra la capacità unica di Airbus di perseguire velocemente idee ambiziose, senza compromettere la qualità e la sicurezza per le quali l’azienda è ben nota. Per A³, dimostra che siamo in grado di offrire innovazioni significative, per fornire un vero vantaggio competitivo per Airbus”, ha dichiarato Rodin Lyasoff, A³ CEO and former Project Executive of Vahana. “Il nostro obiettivo ora è quello di celebrare il lavoro dell’instancabile team di Vahana mantenendo lo slancio di questo risultato”.

Vahana sfrutta self-piloted capabilities per operare senza un passeggero. Seguendo questi voli di successo, il team si dedicherà a test aggiuntivi, tra cui transitions and forward flight.

(Ufficio Stampa Airbus)

Last Updated on