RED BULL AIR RACE: MICHAEL GOULIAN SORRIDE AD ABU DHABI, COSTA QUARTO IN CHALLENGER CUP

Tempo di lettura: 2 minuti

Michael Goulian - Winner AUH 2018

La Red Bull Air Race riserva al proprio pubblico sempre grossi colpi di scena, e quello odierno si chiama Michael Goulian; il pilota statunitense, preciso e veloce in tutti i voli della giornata, è riuscito a conquistare la vittoria nel round di Abu Dhabi regolando nell’ordine Yoshi Muroya – campione del mondo 2017 – e Martin Sonka. Il leader delle qualifiche, Matthias Dolderer, si è chiamato subito fuori dalla corsa superando il massimo di “G” ammessi in virata e venendo estromesso senza tempo; a beneficiarne era stato inizialmente Matt Hall, che nelle prove di ieri aveva commesso lo stesso errore e si era ritrovato relegato in ultima posizione, ma l’austrialiano non ha saputo comunque concretizzare la chance.

A completare la buona giornata statunitense ha pensato Kirby Chambliss, che si è classificato al quarto posto; per contro nell’America Settentrionale chi avrà poco da festeggiare è il canadese Pete McLeod, ultimo classificato e apparso veramente in crisi
[edit 04/02/2018 h. 18:00]Nelle verifiche post-gara in regime di parco chiuso sono state riscontrate irregolarità sull’aereo di Martin Sonka, inizialmente classificatosi al terzo posto; in conseguenza di ciò è stato relegato in ultima posizione nella “Final 4”, e Chambliss ha recuperato una posizione salendo sul podio.

Ha molto ben impressionato la new-entry della Master Class 2018, Ben Murphy, che è sembrato già a proprio agio le superiori prestazioni del velivolo di quest’anno rispetto all’Extra 300 in dotazione fino allo scorso anno nella Challenger Class. Il britannico è stato sopravanzato dal succitato Matt Hall, che ha parzialmente rimediato all’errore grave di ieri issandosi fino alla quinta posizione (ma ancora ce lo ricordiamo in altre annate, quando combatteva per il mondiale). Si salvano Le Vot e Brageot per aver mostrato qualche passaggio interessante, rimandati a Cannes invece Ivanoff, Velarde e Bolton.

Parecchie luci, stavolta per noi, in Challenger Cup: il nostro Dario Costa è riuscito a conquistare una quarta posizione che al debutto fa proprio ben sperare; anche i tempi si sono notevolmente abbassati rispetto alle prove di qualificazione (altri piloti hanno comunque migliorato i loro cronologici, ndr) e questo fa supporre che il feeling con la macchina sia già migliorato. Il vincitore odierno è Florian Berger, che ha regolato gente di altrettanto manico come Luke Czepiela e Kevin Coleman. Per Dario inizia ora una fase di analisi e di miglioramento, ci sono due mesi e mezzo per arrivare veloci al round di Cannes.

A proposito di Cannes, la gara in territorio francese si terrà nel mese di aprile, dal 20 al 22; per gli appassionati italiani della Red Bull Air Race potrebbe essere un’occasione più che buona per anticipare il ponte, percorrere una manciata di chilometri oltre il nostro confine e andare a seguire il round più vicino a casa.

(Fabrizio Ripamonti)

Last Updated on