L’AERONAUTICA MILITARE CELEBRA IL 95° ANNIVERSARIO DELLA SUA COSTITUZIONE

Tempo di lettura: 3 minuti

Oggi, mercoledì 28 marzo, nella suggestiva cornice di Piazzale Michelangelo a Firenze, hanno avuto luogo le celebrazioni per il 95° anniversario della costituzione dell’Aeronautica Militare. Nell’occasione sono stati celebrati anche gli 80 anni della presenza della Forza Armata a Firenze ed il “Giuramento e Battesimo” del 1º Corso della Scuola Militare Aeronautica “Giulio Douhet”. Alla cerimonia hanno preso parte il Ministro della Difesa, Sen. Roberta Pinotti, il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Claudio Graziano, il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Enzo Vecciarelli ed i vertici della Difesa. Presenti inoltre anche le più alte autorità fiorentine, tra cui il Sindaco della Città Metropolitana di Firenze, Dott. Dario Nardella, il Presidente del Consiglio Regionale toscano dott. Eugenio Giani ed il Prefetto di Firenze, Dott. Alessio Giuffrida.

Il Generale Vecciarelli nel suo intervento ha evidenziato la volontà di “celebrare questo importante anniversario proprio qui a Firenze per la concomitante ricorrenza degli 80 anni dell’Istituto di Scienze Militari Aeronautiche e per il contemporaneo giuramento solenne dei giovani allievi del corso “Omega” del nostro liceo militare Giulio Douhet che rappresenta un impegno essenziale, ma al contempo solenne ed indissolubile preso con convinzione da ragazzi giovanissimi che hanno ancora tutto il loro futuro da definire e realizzare”.

Il Generale Vecciarelli ha poi sottolineato come “tre/quarti della nostra storia, 75 anni su 95, sono stati ben spesi nel contribuire prima all’affermazione dei valori democratici e nella fondazione della Repubblica e successivamente nel consolidare e salvaguardare la costituzione nel segno di assoluta lealtà e fedeltà alle istituzione democratiche legittimamente costituite”.

Ha infine concluso ponendo l’accento su “un’Aeronautica necessariamente sempre più efficiente, volenterosa di dare il proprio contributo e capace di integrarsi a completo supporto delle altre Forze Armate, così come degli altri Corpi, Agenzie ed Istituzioni delle Stato, in un’ottica olistica ed interdisciplinare che dia ancora più valore ed efficacia all’azione politica dell’Italia nel contesto internazionale. Per questo, mentre auspichiamo una sempre più convinta considerazione per la nostra funzione, dobbiamo continuare ad investire sull’elemento umano facendo leva, innanzitutto, sulla forza delle idee, sulle capacità di innovazione e sulla ferma determinazione che tutti noi abbiamo, di voler rendere sempre più sicura, prospera, evoluta e moderna la nostra amata Italia”.

Le celebrazioni sono iniziate con il giuramento del 1° Corso della Scuola Militare Aeronautica “Giulio Douhet”: 41 giovani allievi, incorporati lo scorso 4 settembre, hanno pronunciato, sotto gli occhi dei loro familiari, il Solenne Giuramento di fedeltà alla Repubblica Italiana ed alle sue Istituzioni.

A seguire si è tenuto il Battesimo del Corso, denominato “ÒMEGA”. Come da tradizione il padrino del corso, il Generale di Brigata Romeo Paternò, ha consegnato nelle mani del Capo Corso il gagliardetto che identificherà ed accompagnerà per sempre tutti gli appartenenti.

Successivamente sono state consegnate alcune prestigiose onorificenze che testimoniano il costante impegno delle donne e degli uomini dell’Aeronautica Militare a favore delle comunità, sia in campo nazionale che internazionale. Tali riconoscimenti sono il segno tangibile di un concetto operativo cardine per l’Aeronautica Militare: il dual-use, una Forza Armata sempre più coesa ed utile al Paese.

In particolare sono state insignite la Bandiera di Guerra dell’Aeronautica Militare con la Medaglia d’Argento al Valor Civile e la Bandiera di Guerra del 31° Stormo a cui è stata conferita la Medaglia d’Oro al Merito Civile. Sono state conferite inoltre: Medaglia d’Oro al Valor Civile “Alla Memoria” al Primo Maresciallo Pasquale Sabatelli per l’estremo sacrificio dimostrato salvando la vita ad alcuni giovani in pericolo di annegamento in mare nel luglio del 2012; Medaglia d’Argento al Valore Aeronautico ad alcuni equipaggi della 46^ Brigata Aerea di Pisa e del 15° Stormo di Cervia; Medaglia d’Argento al Merito Aeronautico al Colonnello Giampaolo Marin; Medaglia di Bronzo al Merito Aeronautico al 3° Reparto Genio Aeronautica Militare.

Le celebrazioni, dirette sul Piazzale Michelangelo dal Generale di Divisione Aerea Stefano Fort Comandante dell’Istituto di Scienze Militari Aeronautiche di Firenze, sono terminate con alcuni passaggi in volo della Pattuglia Acrobatica Nazionale su Piazzale Michelangelo e sui Lungarni della città di Firenze.

(Ufficio Stampa Aeronautica Militare)

Ultima modifica: