SAUDI ARABIAN MILITARY INDUSTRIES (SAMI) E BOEING SIGLANO UNA JOINT VENTURE PARTNERSHIP

Tempo di lettura: 3 minuti

BoeingIn linea con la Vision 2030 dell’Arabia Saudita e in seguito all’annuncio di HRH Prince Mohammed bin Salman bin Abdulaziz, Crowne Prince, Deputy Chairman of the Council of Ministers and Minster of Defense, per localizzare il 50% della spesa militare totale entro il 2030, Saudi Arabian Military Industries (SAMI) e Boeing hanno firmato oggi un Memorandum of Agreement (MoA) per lo sviluppo di una nuova joint venture (JV) con l’obiettivo di localizzare oltre il 55% dei MRO services for fixed and rotary-wing military aircraft in Saudi Arabia. L’accordo trasferirà inoltre la tecnologia per installare armi su questi velivoli e localizzerà la supply-chain per i pezzi di ricambio nel Regno.

La cerimonia di firma è avvenuta in concomitanza con la visita di HRH Prince Mohammed bin Salman a Seattle. L’accordo è stato firmato da H.E. Ahmed Al-Khateeb, Chairman of SAMI, e Dennis Muilenburg, Chairman, President, and CEO of Boeing, presso la Boeing’s commercial manufacturing facility in Everett, Wash. La cerimonia ha incluso anche una visita completa agli impianti di produzione Boeing, con una spiegazione dettagliata delle operazioni dell’azienda.

Commentando questo importante traguardo, H.E. Ahmed Al-Khateeb, Chairman of SAMI, ha dichiarato: “Boeing ha un impegno di lunga data in Arabia Saudita ed è estremamente desiderosa di espandere la propria presenza nel Paese. Ispirata alla visione di HRH Prince Mohammed bin Salman, SAMI, dall’altra parte, sta esplorando tutte le opportunità collaborative per costruire un forte autonomous military industries ecosystem nel Regno”.

Il joint venture agreement fornirà servizi di supporto per gli aerei militari ad ala fissa e rotante della KSA ?military fleet e sarà l’unico fornitore di questi servizi per tutte le military aviation platforms della KSA military fleet, rafforzando le capacità di difesa del Regno e aumentando il suo potenziale deterrente.

“Apprezziamo profondamente la fiducia che il Kingdom of Saudi Arabia in generale e HRH Prince Mohammed bin Salman in persona, stanno collocando in Boeing per contribuire alla realizzazione di Vision 2030 con questa nuova joint venture”, ha dichiarato Dennis Muilenburg, Boeing Chairman, President, and CEO. “La nostra relazione con il Regno risale a più di 70 anni e non vediamo l’ora di continuare la nostra partnership di successo, a sostegno delle esigenze del Regno nel settore della sicurezza nazionale e dell’industria aerospaziale”.

Il MoA rafforzerà ulteriormente la relazione duratura tra Boeing e l’Arabia Saudita e porterà allo sviluppo di capacità locali di ricerca, progettazione, ingegneria, produzione e MRO. La JV migliorerà continuamente le performance e la crescita, migliorerà la prontezza e aumenterà la fiducia nella Saudi military fleet, migliorerà le capacità di manutenzione e ridurrà i costi di supporto durante la vita della flotta. Inoltre, l’accordo creerà 6.000 posti di lavoro e opportunità di formazione per i giovani sauditi, sosterrà i contenuti locali, migliorerà il livello del settore e contribuirà al raggiungimento dell’ambizioso piano Vision 2030.

Andreas Schwer, CEO di SAMI, ha aggiunto: “L’importanza del MoA, firmato oggi, consentirà a SAMI e Boeing di svolgere un ruolo chiave nella guida e nella definizione del quadro fondamentale per l’industrializzazione del settore della difesa saudita, in linea con gli obiettivi del Kingdom’s National Transformation Program and Vision 2030. Oltre alle capacità di supporto locale, la partnership tra le due società potrebbe esplorare anche la creazione di proprietà intellettuale”.

Una volta che il MoA sarà operativo, la joint venture fornirà una base per le future vendite di piattaforme e per espandere la presenza di Boeing nel Regno, per sostenere la crescita del mercato sia per i programmi commerciali che di difesa.

Leanne Caret, Presidente e CEO di Boeing Defence, Space and Security, ha aggiunto: “Con questa capacità locale dedicata a sostenere tutte le U.S.-made defense platforms, possiamo servire meglio i nostri clienti e sostenere gli obiettivi del Regno di localizzazione e crescita economica”.

La partnership di Boeing con l’Arabia Saudita risale a oltre 70 anni e sta crescendo sempre più. È iniziata il 14 febbraio 1945, quando il presidente degli Stati Uniti Franklin D. Roosevelt ha presentato un aereo bimotore Dakota DC-3 (prodotto da Douglas Aircraft) al re Abdulaziz Al Saud. Questo evento segnò sia l’inizio della relazione di Boeing con l’Arabia Saudita che la nascita dei viaggi aerei commerciali nel Regno.

(Ufficio Stampa Boeing)

Last Updated on