GE AVIATION: A BREVE L’INIZIO DEI TEST DI CERTIFICAZIONE DEL NUOVO MOTORE CATALYST

Tempo di lettura: 3 minuti

GE Aviation inizierà i test di certificazione nelle prossime settimane sul suo nuovo motore turboelica, il Catalyst. I test del motore stanno procedendo come previsto. Da dicembre, gli ingegneri GE hanno fatto funzionare il motore per 60 ore, passando da idle a full-power testing, generando dati importanti sul motore. Il Component certification testing è imminente e sarà seguito dai test di certificazione del motore.

Il primo test engine è attualmente installato in un 800-channel test rig presso il Czech Technical University (CVUT) Centre of Aerospace and Space Technology in Prague. I test iniziali su questo motore si concluderanno entro l’estate.

“Il motore funziona bene e l’hardware sembra ottimo”, ha dichiarato Brad Mottier, president and general manager of GE Aviation’s BGA and Integrated Systems organization. “Le performance sono pari o superiori alle aspettative. Attendiamo gli altitude and ingestion tests che daranno il via al nostro programma di certificazione”.

L’assemblaggio del secondo Catalyst è quasi completato e il motore è previsto che funzionerà questa estate. Sarà inviato in Canada entro la fine dell’anno per gli altitude testing.

“I test continuano come previsto e hanno dimostrato che stiamo rispettando i nostri impegni sul mercato”, ha affermato Paul Corkery, general manager of GE Aviation turboprops. “Siamo soddisfatti di come il motore si è comportato fino ad oggi”.

Il Catalyst è il primo motore completamente nuovo in oltre 30 anni nel BGA market. Il motore da 1.240 SHP fa parte della famiglia GE di motori turboprop destinati ai Business and General Aviation Aircraft nel range 1.000 – 1.600 SHP. Ci sono attualmente 79 tecnologie brevettate. Utilizzando tecnologie collaudate sui più grandi motori commerciali di GE, Catalyst bilancia il fatto di essere completamente nuovo con la necessità di assicurare alto valore a basso rischio.

Il motore presenta un 16:1 overall pressure ratio, il migliore del settore, che consente di ridurre del 20% i consumi e di avere il 10% di cruise power in più rispetto alle offerte della concorrenza nella stessa classe di dimensioni. A 4.000 ore, offre il 33% in più di tempo tra una revisione e l’altra rispetto al suo principale concorrente.

“Il motore Catalyst sta ridefinendo ciò che può fare un motore turboelica per piloti, aerei e operatori nel settore della Business and General Aviation”, ha dichiarato Mottier. “Agisce da catalizzatore in un segmento industriale che ha visto pochissima infusione tecnologica da decenni”.

La collaudata tecnologia del motore Catalyst sviluppata dai grandi motori commerciali e regionali di GE ha ridotto i rischi e i tempi di sviluppo del motore. Il motore Catalyst include più printed components di qualsiasi motore di produzione nella storia dell’aviazione. Un totale di 855 parti fabbricate in modo convenzionale sono state ridotte a 12 additive parts. Essi riducono il peso del motore del 5%, con un miglioramento dello specific fuel consumption (SFC) dell’1%

Il motore alimenterà il nuovo Cessna Denali di Textron Aviation. Nel momento in cui i Denali entreranno in servizio nel 2020, il motore avrà completato più di 2.000 ore di test.

GE Aviation comunica inoltre che ha esteso l’ authorized service center (ASC) agreement con RUAG Aviation per i motori GE CF34-3 e CF-34-10E. Nel 2016 GE ha collaborato con RUAG Aviation basandosi sul rapporto di lunga data delle due società e con la capacità di RUAG Aviation di offrire tempi di risposta rapidi, confermando al tempo stesso una solida esperienza e un ampio portafoglio di servizi.

Inoltre, GE Aviation e Luxaviation hanno siglato un accordo di collaborazione, rendendo l’OnPoint Business Jet Maintenance Solution program immediatamente disponibile per i proprietari e gli operatori di Luxaviation in tutto il mondo. L’accordo rende GE Aviation l’engine service provider preferito per i proprietari e gli operatori di Luxaviation con propulsori CF34. Questi includono la serie Challenger di Bombardier, equipaggiata con i motori CF34-3 di GE, e la serie Embraer Lineage 1000, con motori GE CF34-10E.

(Ufficio Stampa GE Aviation)

Last Updated on