CENTRO STUDI DEMETRA: TAVOLA ROTONDA “PORT AUTHORITY PRIVATIZZAZIONE E INTEGRAZIONE INFRASTRUTTURALE” PRESSO ENAC

Tempo di lettura: 2 minuti

Venerdì 22 giugno 2018, l’on. Antonio Tajani, Presidente del Parlamento Europeo, concluderà i lavori della Tavola Rotonda organizzata in ENAC – sala Tamburro – dal Centro Studi Demetra, insieme alla Fondazione 8 ottobre 2001 e con la collaborazione di SAVE S.p.A., Società di gestione dell’Aeroporto Marco Polo di Venezia, per discutere di integrazione infrastrutturale tra porti ed aeroporti e dell’ipotesi di privatizzazione del sistema portuale.

Il convegno, cui aderiranno i più qualificati esponenti del mondo accademico, imprenditoriale ed istituzionale del settore, ha come base di discussione l’ultima pubblicazione del Centro Studi Demetra, “Port Authority privatizzazione ed integrazione infrastrutturale”, dell’Avv. Pierluigi Di Palma, e dell’Avv. Emanuela Lanzi, con prefazione a cura della Prof.ssa Maria Alessandra Sandulli.

Il volume, dodicesima pubblicazione della collana del Centro Studi Demetra “I Quaderni dell’Aviazione Civile”, si inserisce nell’ambito della riflessione avviata da “Demetra”, finalizzata ad ipotizzare un’integrazione della gestione delle infrastrutture di porti ed aeroporti, utile allo sviluppo della economia del territorio, dando vita, nel nostro Paese, alla istituzione delle Port Authorities.

Lo studio prende spunto da una concreta ipotesi di polo logistico integrato, rappresentato dalle potenzialità sinergiche di carattere economico-sociale configurabili tra il porto di Taranto e l’aeroporto di Grottaglie: un utile progetto di sviluppo economico, eco-sostenibile, per contrastare la crisi siderurgica della provincia Jonica.

Più in generale, tale proposta richiede che si proceda ad omologare il quadro normativo vigente in tema di governance portuale, prefigurando un percorso di carattere normativo che affronti il tema della privatizzazione dei porti, prendendo a modello l’assetto ordinamentale del settore degli aeroporti che, dopo venti anni, ha trovato un definitivo assetto ed un generalizzato consenso.

Il processo di privatizzazione della portualità è da considerarsi anche l’occasione per un’opera di profonda revisione del Codice della Navigazione, parte marittima, risalente al ’42. La pubblicazione si conclude con un’ipotesi normativa in materia di “Interventi urgenti nel settore marittimo” chetende a facilitare la discussione politico-istituzionale sul tema.

L’evento organizzato dal Centro Studi Demetra, giunto alla XIII edizione, si apre con i saluti del Presidente del Comitato Scientifico del Centro Studi Demetra, Prof.ssa Maria Alessandra Sandulli, dell’Avvocato Generale dello Stato, Avv. Massimo Massella Ducci Teri e della Presidente della Fondazione 8 ottobre 2001, Adele Pesapane Scarani.

La Tavola Rotonda, introdotta dalla relazione di Pierluigi Di Palma, Presidente del Centro Studi Demetra, vede la partecipazione di: Alessio Quaranta, Direttore Generale dell’ENAC, Mario Sebastiani, Professore universitario, Gerardo Mastrandrea, Presidente di Sezione del Consiglio di Stato, Angelo Piazza, Professore universitario, Paolo Signorini, Presidente AdSP del Mar Ligure Occidentale, Massimo Deiana, Presidente AdSP del Mare di Sardegna, Monica Scarpa, Amministratore delegato della SAVE, Antonio Catricalà, Presidente di Aeroporti di Roma, Vito Riggio, Presidente dell’ENAC.

Le conclusioni, come detto, sono affidate all’on. Antonio Tajani, Presidente del Parlamento Europeo, che, tra gli incarichi ricoperti, è stato, tra l’altro, vice Presidente della Commissione Europea con delega ai trasporti, rappresentando un indubbio riferimento politico-istituzionale per i temi che il Centro Studi Demetra, sin dalla sua costituzione, affronta in materia di liberalizzazione e privatizzazione delle infrastrutture logistiche e, in generale, del trasporto.

(Ufficio Stampa ENAC – Centro Studi Demetra)

Last Updated on