EASYJET RICEVE AL FARNBOROUGH INTERNATIONAL AIRSHOW IL SUO PRIMO A321NEO

Tempo di lettura: 4 minuti

A321neo easyJeteasyJet, compagnia aerea leader in Europa, ha preso in consegna il suo primo A321neo, in occasione della cerimonia ufficiale tenutasi oggi alla presenza di Johan Lundgren, CEO di easyJet, del Segretario di Stato britannico per i trasporti Chris Grayling, del CEO di Airbus Tom Enders e del Presidente di CFM International Gaël Méheust. La cerimonia di consegna ha previsto un volo celebrativo da Londra Gatwick all’International Airshow di Farnborough – pilotato da un equipaggio totalmente femminile.

L’A321neo con i suoi 235 posti a sedere – circa il 30% in più rispetto ad un A320 e il 50% rispetto ad un A319 – è il più grande aeromobile della flotta easyJet e il primo sarà basato all’aeroporto di Londra-Gatwick da cui opererà verso numerose destinazioni come Malaga, Alicante e Palma di Maiorca.

Poco più di un anno fa easyJet aveva annunciato la conversione dell’ordine di 30 Airbus A320neo – parte dell’accordo firmato nel 2013 tra easyJet e Airbus – in altrettanti A321neo dotati di 235 posti.

Johan Lundgren, CEO di easyJet, ha detto: “Siamo lieti di festeggiare la consegna del nostro primo A321neo. Questo aeromobile, più grande, ci consentirà di attuare la nostra strategia che punta a garantire sempre maggiore sicurezza ai nostri passeggeri e al contempo di confermare la nostra posizione di leader nei principali aeroporti europei. Consentirà inoltre alla compagnia di registrare i costi operativi più bassi nella categoria degli aeromobili a corridoio singolo, con risparmi unitari stimati fino al 9% rispetto a un A320neo e circa del 21% rispetto a un A319. Un ulteriore aspetto fondamentale è legato ai significativi benefici che l’introduzione di questo aeromobile porterà dal punto di vista ambientale e operativo, il che significa che saremo in grado di offrire più posti a sedere e tariffe più basse ad un numero ancora maggiore di persone per viaggiare in Europa sulle più importanti connessioni business e leisure. Al tempo stesso ridurrà le emissioni e l’inquinamento acustico, mitigando così il nostro impatto sulle comunità che vivono nelle aree confinanti gli aeroporti serviti”.

Gli aerei A321neo sono alimentati da motori CFM LEAP-1A, ciò significa che l’aeromobile consentirà di risparmiare fino al 15% sul consumo di carburante e sulle emissioni di CO2 e di ridurre del 50% l’impatto acustico durante le fasi di decollo e atterraggio rispetto all’A320. Gli A321neo si conformano alle regolamentazioni ICAO (capitolo 14) e anche le loro emissioni di NOx soddisfano le regolamentazioni ICAO CAEP/8.

Tom Enders, CEO di Airbus, ha dichiarato: “L’A321neo è il nostro più grande aeromobile nella categoria a corridoio singolo, e ora anche il più grande della flotta easyJet. Con una flotta di oltre 300 aerei Airbus, easyJet è anche uno dei nostri maggiori clienti, e senza dubbio anche uno dei più fedeli. Noi di Airbus siamo orgogliosi di vedere l’arancione e il bianco di easyJet adornare i nostri aerei, e ci congratuliamo con il CEO Johan Lundgren e con il suo team per i continui successi e la crescita della compagnia”.

Gaël Méheust, CEO di CFM, ha commentato: “Questo giorno segna un importante traguardo nel nostro lungo cammino di collaborazione con easyJet. Nell’ultimo anno la compagnia ha fatto un ottimo lavoro per integrare il motore LEAP nella sua flotta. L’A321neo, insieme all’eccezionale efficienza del motore LEAP-1A, renderà questo aeromobile una risorsa importante per la compagnia”.

Chris Grayling, Segretario di Stato britannico per i trasporti, ha aggiunto: “L’aviazione è un settore estremamente importante per l’economia del Regno Unito, ma dobbiamo assicurarci che la crescita sia sostenibile. Le innovazioni tecnologiche – come i nuovi aerei easyJet – contribuiscono a rendere il volo più silenzioso, economico e rispettoso dell’ambiente. Ecco perché il governo inglese ha appena annunciato un piano di finanziamento per lo sviluppo di aerei ibridi, più puliti e più ecologici: la nostra strategia in materia di aviazione identificherà nuovi metodi per garantire una crescita sostenibile”.

Dalla consegna del primo aereo easyJet della famiglia Airbus A320, 15 anni fa, la compagnia ha acquisito oltre 300 nuove consegne, il che significa che easyJet è cresciuta fino a gestire la più grande flotta di Airbus A320 d’Europa. Con 100 aeromobili neo ordinati, la compagnia è uno dei maggiori acquirenti di questo rivoluzionario aeromobile in tutta Europa. Ad oggi la flotta di easyJet comprende 308 aeromobili, suddivisi tra Airbus A319 da 156 posti, A320 da 180 posti, A320 da 186 posti e, ora, A321 da 235 posti.

Gli aeromobili A319 della compagnia verranno progressivamente sostituiti dagli A320, di cui 40 già rimpiazzati. easyJet ha inoltre completato l’aggiornamento di 49 Airbus A320neo da 180 posti esistenti portandoli a 186. Negli ultimi sei mesi easyJet ha ricevuto nove aeromobili A320neo che consentono un risparmio per posto offerto dal 7% all’8% rispetto all’A319 grazie ai benefici in termini di costo, della qualità del servizio, delle emissioni di carbonio e della manutenzione. Nei prossimi anni easyJet continuerà a ridurre i costi operativi per posto offerto e l’impatto ambientale dei passeggeri continuando ad investire sul miglioramente della propria flotta.

Dal 2000 easyJet ha ridotto le emissioni di carbonio per passeggero per chilometro di oltre il 32%. Il suo obiettivo attuale è una riduzione del 10% rispetto ai risultati del 2016, entro il 2022, che rappresenterebbe un miglioramento del 38% rispetto al 2000. Nel 2017 le emissioni di carbonio di easyJet per chilometro per passeggero sono state di 78,62 grammi, in calo rispetto ai 79,98 grammi per chilometro per passeggero dell’anno precedente.

(Ufficio Stampa easyJet – Photo Credits: easyJet)

Last Updated on