BOEING: CONTRATTO DA PARTE DELLA U.S. NAVY PER IL VELIVOLO MQ-25

Tempo di lettura: 1 minuto

Boeing realizzerà il primo operational U.S. Navy carrier-based unmanned aircraft, il MQ-25 aerial refueler, attraverso un contratto da 805 milioni di dollari aggiudicato oggi. Boeing ha ricevuto l’engineering and manufacturing development contract per la fornitura di quattro aerei. Il costruttore prevede di produrre l’MQ-25 a St. Louis.

“Come azienda, abbiamo investito nel nostro team e in un unmanned aircraft system che soddisfi gli U.S. Navy’s refueling requirements”, ha affermato Leanne Caret, president and CEO, Boeing Defense, Space & Security. “Ci stiamo già preparando per il primo volo, grazie a un team eccezionale che comprende la Marina, con la sua necessità di avere questo importante asset sui carrier decks in tutto il mondo”.

L’MQ-25 è progettato per fornire alla U.S. Navy la necessaria capacità di rifornimento. Secondo l’U.S. Navy, l’MQ-25 Stingray consentirà un uso migliore dei combat strike fighters, estendendo il range dei Boeing F/A-18 Super Hornet, dei Boeing EA-18G Growler e dei Lockheed Martin F-35C. L’MQ-25 si integra perfettamente anche con la catapulta e i launch and recovery systems.

Boeing fornisce aerei da trasporto alla Marina degli Stati Uniti da oltre 90 anni.

(Ufficio Stampa Boeing – Photo Credits: Boeing)

Last Updated on