LEONARDO PRESENTA IN POLONIA PIATTAFORME, SISTEMI PER LA DIFESA E PROGRAMMI DI RICERCA INNOVATIVI A MSPO 2018

Tempo di lettura: 3 minuti

Leonardo partecipa alla 26° edizione dell’International Defence Industry Exhibition MSPO 2018 a Kielce, in Polonia, esponendo un’ampia gamma di moderne tecnologie per la difesa. Ampio risalto sarà dato al business polacco di Leonardo – l’azienda PZL-Swidnik – protagonista di due dei più importanti programmi elicotteristici in Polonia: l’elicottero a pilotaggio remoto SW-4 Solo, uno dei progetti più avanzati nel suo ambito e il W-3PL Gluszec in servizio con l’esercito polacco. Entrambi saranno esposti in fiera.

All’interno del padiglione, Leonardo presenterà il resto della sua gamma di elicotteri, tra cui l’AW101. L’AW101 – già esibito l’anno scorso a MSPO – è al centro dell’offerta di Leonardo per il requisito della Marina Polacca per degli elicotteri navali. L’AW101 è il miglior elicottero sul mercato per queste missioni, capace di soddisfare tutti i requisiti, anche i più ambiziosi, delle forze armate polacche.

L’SW-4 Solo, derivato dall’elicottero SW-4 prodotto da PZL-Swidnik in Polonia, è stato progettato per volare con o senza un pilota a bordo (RUAS/OPH – Rotorcraft Unmanned Aerial System/Optionally Piloted Helicopter). Prove di volo si sono svolte in Italia, Polonia e Regno Unito con il completamento del suo primo volo senza pilota di sicurezza a bordo alla fine dello scorso anno. Il Solo è dotato di sistemi avanzati e sensori prodotti da Leonardo ed è una prova della leadership di Leonardo in Europa in un settore sempre più importante, quello dello sviluppo di completi sistemi ‘unmanned’, anche grazie al lavoro svolto in PZL-Swidnik, dove il programma è co-realizzato.

Il Solo fa parte del programma OCEAN2020, il più importante progetto relativo al bando di gara del Fondo Europeo per la Difesa, e del progetto HELIMARIS che ha l’obiettivo di impiegare un elicottero a controllo remoto per le missioni di sorveglianza marittima. Quest’ultimo viene condotto presso PZL-Swidnik in collaborazione con centri di ricerca e sviluppo e università polacche. OCEAN2020 vedrà piattaforme senza pilota (ala fissa, ala rotante, di superficie e sottomarine) integrate con i centri di comando e controllo di navi e a terra, utilizzando comunicazioni via satellite. Il team OCEAN2020, guidato da Leonardo, comprende 42 partner provenienti da 15 paesi europei, tra cui la Polonia.

Il W-3PL Gluszec è l’elicottero più moderno attualmente utilizzato dalle forze armate polacche. Il Gluszec è la versione più recente dell’elicottero Sokol, la spina dorsale della flotta di elicotteri delle forze armate polacche, aggiornata alla versione di supporto per il combattimento in stretta cooperazione con le forze armate e l’industria della difesa del paese. È equipaggiato con avionica e attrezzature all’avanguardia ideali per i moderni scenari operativi. Gli elicotteri della famiglia Sokol possono essere equipaggiati con vari sistemi e sensori, inclusi varie configurazioni d’arma.

Per quanto riguarda le capacità negli elicotteri militari, Leonardo ha recentemente firmato una lettera di intenti con l’azienda polacca PGZ per collaborare sull’AW249, l’unico elicottero nella sua categoria in sviluppo al momento, con l’obiettivo di soddisfare un requisito dell’esercito polacco per un nuovo elicottero militare. Ulteriori informazioni sull’AW249 saranno disponibili presso lo stand di Leonardo.

Il velivolo da addestramento più avanzato oggi disponibile sul mercato, l’M-346AJT, è già operativo con l’Aeronautica polacca con 12 unità in ordine, otto delle quali in servizio e le restanti quattro da consegnare entro il 2020. Leonardo ne esporrà un modello presso il suo stand. La nuova variante M-346FA, presentata anche al recente Air Show di Radom, è un velivolo multiruolo dotato di radar e rappresenta una soluzione tattica altamente efficace ideale per i moderni scenari operativi. Mantenendo tutte le caratteristiche dell’M-346AJT, la nuova variante garantisce comunanza, flessibilità operativa e capacità di addestramento avanzato per le forze aeree.

L’offerta di Leonardo per la Polonia nel settore dell’aviazione comprende anche l’Eurofighter Typhoon, il velivolo da combattimento multiruolo più avanzato al mondo, con nove clienti e 623 aerei ordinati. Leonardo fa parte del consorzio Eurofighter – il più importante programma di collaborazione militare in Europa – ed è leader della campagna per l’opportunità di esportazione in Polonia. Il consorzio è un driver tecnologico per l’industria aerospaziale europea che offre enormi opportunità di partecipazione industriale. Il programma garantisce più di 100.000 posti di lavoro in 400 aziende in tutta Europa.

Della vasta gamma di tecnologie, prodotti e sistemi di difesa presentati allo stand di Leonardo, i visitatori avranno l’opportunità di vedere le capacità nel settore dell’elettronica per la difesa, inclusi i modelli di radar per sorveglianza (l’Osprey AESA e Gabbiano Ultra-Light) e controllo del fuoco (il Grifo-346). I sistemi di protezione includeranno le contromisure BriteCloud, leader a livello mondiale nella difesa da missili guidati, e Miysis (DIRCM) per la protezione dalle minacce a ricerca di calore. Saranno inoltre esposti il sistema ULISSES per la lotta anti-sommergibile (ASW) e le capacità spaziali con il satellite ottico di Telespazio.

(Ufficio Stampa Leonardo)

Last Updated on