EMBRAER CELEBRA I 50 ANNI DAL PRIMO VOLO DEL BANDEIRANTE

Tempo di lettura: 2 minuti

Embraer e la Brazilian Air Force (FAB) hanno tenuto una cerimonia oggi per celebrare il 50° anniversario del primo volo del Bandeirante, un aereo bimotore che rappresenta una pietra miliare nella storia dell’industria aeronautica brasiliana. Il Bandeirante portò alla creazione di Embraer nel 1969 per la produzione in serie e la commercializzazione del prodotto.

L’evento ha ricreato la cerimonia ufficiale che si è svolta il 26 ottobre 1968, quando centinaia di ospiti hanno assistito al volo dell’aeromobile che partiva dalla pista non asfaltata di São José dos Campos, nelle campagne dello stato di São Paulo.

“Il Bandeirante rappresentava molto più di un aereo, ha segnato un nuovo ciclo di trasformazione per l’industria brasiliana, rappresenta un Brasile audace, capace di unire competenze, talento e innovazione”, ha dichiarato Paulo Cesar de Souza e Silva, Presidente e CEO di Embraer. “Questa data commemorativa ci offre l’opportunità di essere grati e di celebrare i pionieri di Embraer e dell’industria aeronautica brasiliana, i nostri” bandeirantes”, che hanno aperto la strada alle frontiere della tecnologia aeronautica: oggi Embraer è una società che compete nel panorama mondiale con elevata tecnologia, perché 50 anni fa un gruppo di ingegneri, progettisti e piloti ha osato portare in vita un aereo che è diventato una leggenda”.

“I 50 anni del Bandeirante devono essere celebrati da diversi punti di vista. Prima di tutto come la continuità della genialità e dell’ingegno dei brasiliani nel campo dell’aviazione. Inoltre, il primo volo del Bandeirante rappresenta anche l’inizio dell’introduzione del Brasile in un contesto di preminenza nel settore aerospaziale globale attraverso la creazione di Embraer e l’istituzione di una serie di partnership di successo in diversi progetti, che in oltre 50 anni hanno proiettato l’azienda ad un livello di indiscutibile eccellenza e riconoscimento sulla scena globale”, ha dichiarato il Brazilian Air Force Commander, Lieutenant-Brigadier Nivaldo Luiz Rossato.

Il primo prototipo del Bandeirante, identificato come IPD-6504, completò il suo volo di prova inaugurale il 22 ottobre del 1968, alla presenza del team tecnico del progetto. L’aereo, dipinto in colori FAB, ha lasciato l’hangar X10 all’Aerospace Technical Center (CTA) per decollare alle 7:07 ed è tornato per l’atterraggio 50 minuti dopo, sotto il comando del maggiore José Mariotto Ferreira e dell’ingegnere di volo Michel Cury. Ma è stato solo quattro giorni dopo che l’aereo è stato presentato ufficialmente alle autorità e ai giornalisti, e il suo volo inaugurale si è ripetuto.

Degno di questo nome, l’aeromobile Bandeirante ha guidato lo sviluppo dell’aviazione regionale globale e ha potenziato l’industria aeronautica brasiliana, con l’inizio di una storia di successo che ha permesso la trasformazione della scienza e della tecnologia in capacità ingegneristica e industriale, ora riconosciuta in tutti i continenti dove gli aerei prodotti da Embraer volano.

Per la costruzione del primo prototipo, sono trascorsi tre anni e quattro mesi tra i primi studi preliminari e il volo inaugurale. Questo risultato ha richiesto 110.000 ore di progetto, 12.000 disegni di produzione, 22.000 ore di calcoli strutturali e aerodinamici e 282.000 ore di produzione e lavorazione degli aeromobili.

Per oltre due decenni, Embraer ha prodotto e consegnato 498 aerei Bandeirante in varie configurazioni civili e militari. Attualmente, circa 150 aeromobili operano in compagnie aeree, air taxi, enti governativi e forze aeree nelle Americhe, in Asia, in Africa, in Europa e nel Medio Oriente.

(Ufficio Stampa Embraer – Photo Credits: Embraer)

Ultima modifica: