Tempo di lettura: 3 minuti

AIR FRANCE: NUOVO ACCORDO PER I CABIN CREW – Dopo l’accordo salariale firmato il 19 ottobre dalla maggioranza degli Air France labour groups, che rappresentano il 76% dei voti espressi nelle ultime elezioni, Benjamin Smith, CEO di Air France-KLM, ha continuato le discussioni con le parti sociali come parte dei negoziati. Oggi è stato firmato un nuovo accordo tra Air France e i suoi cabin crew, con il sostegno unanime dei tre sindacati rappresentativi dei cabin crew di Air France – SNPNC, UNAC e UNSA-PNC. Questa firma conclude con successo le discussioni svolte nelle ultime settimane con i rappresentanti degli equipaggi di volo. L’accordo rappresenta un importante passo avanti verso la garanzia di un futuro forte per gli assistenti di volo presso Air France, oltre a ricostruire la fiducia tra gli equipaggi di cabina e la direzione della compagnia. L’accordo migliora anche le condizioni di lavoro dei cabin crew, risolvendo una serie di problemi. “Sono molto contento di questo nuovo accordo equilibrato”, ha detto Benjamin Smith. “Rappresenta la conclusione positiva delle discussioni con il nostro personale di bordo. Lavorando insieme a SNPNC, UNAC e UNSA-PNC, siamo stati in grado di risolvere molte preoccupazioni del nostro personale di cabina, allineando i loro interessi con Air France. Con questo accordo spero di vedere una maggiore fiducia e un dialogo proficuo tra Air France e i nostri dipendenti, poiché credo fermamente che dobbiamo avere il loro consenso e sostegno per diventare veramente un leader globale”.

MICHEL FISCHIER NOMINATO NUOVO HEAD IF INVESTOR RELATIONS DI SAS – SAS ha nominato Michel Fischier nuovo Head of Investor Relations. Michel Fischier ha una vasta esperienza nella gestione del lavoro di IR in diverse importanti organizzazioni, più recentemente presso Hoist Finance, dove è stato responsabile delle relazioni con gli investitori dal 2016. “Non vedo l’ora di dare il benvenuto a Michel Fischier in SAS. Le relazioni con gli investitori sono una funzione molto importante, che fornisce informazioni tempestive e corrette al mercato, oltre a fornire un feedback vitale per la compagnia. Michel porta una preziosa esperienza al riguardo e contribuirà a guidare lo sviluppo dell’agenda per gli investitori in futuro”, afferma Torbjørn Wist, CFO di SAS.

AIRBUS AMERICA RICERCA POSIZIONI LAVORATIVE PRESSO LA MOBILE ASSEMBLY LINE – Airbus, in collaborazione con il suo partner AIDT, sta cercando i suoi primi candidati per occupare posizioni in produzione per la sua nuova assembly line in Mobile, Alabama. Le posizioni sono le prime annunciate per la A220 aircraft assembly line, e comprendono aircraft structure/installation mechanics, installers for aircraft cabin furnishings, aircraft electricians. I candidati idonei parteciperanno a diverse settimane di formazione presso AIDT in una combinazione di corsi di formazione in aula e sul posto di lavoro. Alcuni candidati avranno anche l’opportunità di formarsi con il team di produzione a Mirabel, in Canada, prima di tornare a Mobile. La produzione del primo aeromobile inizierà nel terzo trimestre del 2019. Oltre alle posizioni per la nuova A220 production facility, Airbus sta ricercando posizioni anche per l’esistente A320 production facility. In totale, la società prevede di assumere circa 600 nuovi dipendenti nei prossimi 18 mesi. La A220 production facility sarà posizionata presso il Brookley Aeroplex in Mobile, Alabama, adiacente alle A320 Family production lines, e costruirà aeromobili per i clienti basati negli Stati Uniti.

BRITISH AIRWAYS: TAXI ELETTRICI PER LA PREMIUM TRANSFER FLEET – British Airways ha introdotto un nuovo ed ecologico servizio di taxi elettrico nella sua base a Heathrow, offrendo ai clienti l’opportunità di sperimentare un viaggio in un leggendario taxi londinese senza lasciare l’aeroporto. Il taxi della London Electric Vehicle Company (LEVC) è dotato di WiFi, telefono, laptop, presa USB e un tetto panoramico. I taxi entreranno a far parte della flotta di veicoli executive con autista di British Airways, per i clienti premium a rischio di perdere il volo in coincidenza. I clienti sono accolti dal conducente a lato dell’aeromobile e sono portati direttamente a lato dell’aeromobile del loro volo successivo. L’iniziativa fa parte del piano a lungo termine di British Airways per ridurre le emissioni di tutti i veicoli a Heathrow e segue l’introduzione degli electric aircraft pushback vehicles.

TURKISH AIRLINES: LOAD FACTOR IN AUMENTO – Turkish Airlines ha raggiunto nel mese di dicembre un load factor dell’80,2%, mentre il numero totale di passeggeri trasportati è aumentato dell’1%, raggiungendo 5,5 milioni di passeggeri. Nel periodo gennaio-dicembre, la domanda e il numero totale di passeggeri sono cresciuti del 10% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il numero totale di passeggeri ha raggiunto i 75,2 milioni, il load factor è cresciuto di 3 punti percentuali, raggiungendo l’82%.