Nuova certificazione per l’Aeroporto di Torino

Tempo di lettura: 1 minuto

L’Aeroporto di Torino è la prima società in Italia, tra i membri Assaeroporti, a ricevere dall’ente di certificazione TÜV Italia il riconoscimento relativo al Sistema di Gestione Salute e Sicurezza Lavoro, in conformità alla Norma UNI ISO 45001:2018.

Molteplici i campi di applicazione del certificato di conformità, a cui ottempera il Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza dei lavoratori di SAGAT S.p.A., società di gestione dell’Aeroporto di Torino:
– la progettazione e l’erogazione dei servizi centralizzati di scalo in ambito airside e landside;
– il coordinamento della progettazione di infrastrutture aeroportuali;
– la gestione e la manutenzione delle infrastrutture e dei mezzi aeroportuali;
– la gestione della sicurezza aeroportuale.

Un traguardo importante, che conferma la strada intrapresa dall’Aeroporto di Torino per un servizio di alto livello verso i dipendenti, i passeggeri e l’intero contesto aeroportuale.

Si rafforza dunque l’attenzione che SAGAT S.p.A. dedica ai temi della Qualità, della Sicurezza e dell’Ambiente: a ottobre 2018 l’Aeroporto di Torino aveva infatti ottenuto la certificazione al Livello 1 (Mapping) del programma di sostenibilità ambientale “Airport Carbon Accreditation” – il quadro comune per la gestione attiva delle emissioni negli aeroporti attraverso risultati misurabili – promosso da ACI Europe, l’associazione degli aeroporti europei.

SAGAT S.p.A. continua così il percorso intrapreso già a partire dal 2012, con la certificazione ISO 50001 del Sistema di Gestione dell’Energia, e proseguito nel 2016, con la certificazione ISO 14001 per il Sistema di Gestione Ambientale, confermando l’attenzione per la tutela dell’ambiente e la salvaguardia delle matrici ambientali.

(Ufficio Stampa SAGAT)