American Airlines: estese fino al 5 giugno le cancellazioni dovute allo stop del 737 MAX

Tempo di lettura: 1 minuto

In un proprio comunicato, American Airlines informa: “American continua ad attendere informazioni dalla Federal Aviation Administration (FAA), dal Department of Transportation (DOT), dal National Transportation Safety Board (NTSB), da altre autorità regolatorie e da Boeing, riguardo a quando i 24 Boeing 737 MAX della flotta potranno riprendere a volare. Nel tentativo di fornire maggiore certezza ed evitare interruzioni all’ultimo minuto, American ha esteso le cancellazioni fino al 5 giugno. Ciò comporterà la cancellazione di circa 90 voli al giorno in base al nostro programma attuale. Annullando in modo proattivo questi voli, siamo in grado di fornire un servizio migliore ai nostri clienti con disponibilità e opzioni di riprenotazione. Il team American’s Reservations contatterà i clienti interessati direttamente tramite e-mail o telefono. Sappiamo che questi annullamenti e modifiche potrebbero interessare alcuni dei nostri clienti e stiamo lavorando per limitare l’impatto al minor numero di clienti”.

Non tutti i voli precedentemente programmati con il MAX verranno annullati, poiché la compagnia prevede di sostituirlo con altri tipi di aeromobili. In totale, circa 90 voli saranno cancellati al giorno. Un volo che non è stato programmato con il MAX potrebbe essere annullato, per consentire al team di coprire una rotta MAX con un altro aeromobile. L’obiettivo è ridurre al minimo l’impatto sul minor numero di clienti.

Il team di American contatterà i clienti interessati direttamente tramite e-mail o telefono. I clienti che hanno prenotato tramite un agente di viaggio saranno contattati direttamente dalla loro agenzia. Se un volo viene cancellato e un cliente sceglie di non essere riprenotato, può richiedere un rimborso completo visitando aa.com/refunds.

(Ufficio Stampa American Airlines)