Ritorna il volo Roma-Washington di Alitalia

Tempo di lettura: 2 minuti

Alitalia, dopo un’assenza di 13 anni su questa tratta, torna a volare tra Roma Fiumicino e Washington Dc. E’ infatti dall’ottobre del 2006, quando Alitalia volava fra Milano Malpensa e Washington Dulles International, che la Compagnia italiana non includeva la capitale degli Stati Uniti fra le proprie destinazioni di lungo raggio.

Il nuovo collegamento diretto è stato inaugurato ieri mattina, 2 maggio, all’aeroporto di Fiumicino.

“Il nuovo volo è un’opportunità per Alitalia per continuare lo sviluppo sul Nord America, dove da tempo non aprivamo una nuova destinazione, importante anche per il mondo business e corporate, e sul nostro lungo raggio, per migliorare le nostre performances di crescita che hanno visto, a marzo, il 16° mese consecutivo di crescita nei ricavi e che si confermerà anche ad aprile”, ha detto al taglio inaugurale Nicola Bonacchi, Vice President Leisure Sales di Alitalia, presente anche Emiliana Limosani, Vice President Business Travel Sales & Commercial Partnerships di Alitalia

“Siamo onorati di presenziare all’avvio di questo nuovo volo diretto. Uno sviluppo doppiamente rilevante perché amplia l’offerta di voli diretti con la Capitale degli Usa e perché conferma ulteriormente la dinamicità del primo mercato di lungo raggio di Roma, gli Stati Uniti, che lo scorso anno è cresciuto di oltre il 15% superando la soglia dei 2,5 milioni di passeggeri. Un mercato con ulteriori margini di sviluppo”, ha detto Federico Scriboni, Responsabile Sviluppo Traffico aereo di Aeroporti di Roma.

La tratta tra Fiumicino e Washington Dulles International è operata con aerei Airbus A330 da 249 posti con tre classi di servizio (Magnifica, Premium Economy ed Economy) e allestimenti di cabina completamente rinnovati, oltre al servizio di connettività Wi-Fi per telefonate, internet ed email (gratuito per i passeggeri di Magnifica). Prevede, nell’orario estivo 2019, cinque collegamenti alla settimana: da Fiumicino ogni lunedì, giovedì, venerdì, sabato e domenica partenza alle ore 9:30, con arrivo al Dulles di Washington alle 13:30 (ora locale) dopo 10 ore di volo. Negli stessi giorni della settimana, da Washington si parte alle 16:15 (ora locale) per fare ritorno a Roma alle 7:00 del mattino successivo, dopo 8 ore e 45 minuti di volo.

Inoltre, sfruttando la posizione geografica dell’hub di Roma Fiumicino, il nuovo collegamento per Washington consentirà di intercettare quei flussi di traffico che partendo dal Medio Oriente (in particolare Israele e Libano), dal Nord Africa (soprattutto Egitto) e dall’India, transitando a Fiumicino, potranno comodamente raggiungere Washington con un solo scalo. Gli orari del volo, infatti, consentono connessioni da 44 città italiane e internazionali servite da Alitalia.

La rotta ha, inoltre, un’importante connotazione business perché potranno viaggiare per Washington e il District of Columbia anche passeggeri ‘premium’ del mondo dell’industria, della finanza e della politica che di solito arrivano nella Capitale americana per recarsi, ad esempio, nelle sedi di grandi aziende, nelle ambasciate o nei quartieri generali del Governo Usa o di istituzioni internazionali come la Banca Mondiale e il Fondo Monetario Internazionale.

(Ufficio Stampa Aeroporti di Roma)