American Airlines e Qantas accolgono l’approvazione provvisoria del Joint Business

Tempo di lettura: 2 minuti

American Airlines e Qantas accolgono con favore la provvisoria approvazione da parte dell’U.S. Department of Transportation (DOT) del joint business dei vettori per servire meglio i clienti che volano tra gli Stati Uniti, l’Australia e la Nuova Zelanda.

L’approvazione finale del joint business consentirà l’integrazione commerciale tra i vettori, offrendo significativi vantaggi per il cliente non possibili attraverso qualsiasi altra forma di cooperazione, tra cui l’opportunità di lanciare nuove rotte e voli verso nuove destinazioni, incluse le coppie di città non attualmente servite da entrambi i vettori; una relazione estesa in codeshare e schedule ottimizzati sui trans-Pacific services, che aprono più connessioni a più destinazioni e riducono il tempo di viaggio totale; migliore accesso ai posti sulla rete di ciascun vettore, con conseguente riduzione delle tariffe; ulteriori vantaggi per i frequent flyer, integrando ulteriormente i programmi dei vettori, inclusi tassi di guadagno più elevati, oltre quanto possibile oggi attraverso oneworld, nonché maggiori opportunità e migliore riconoscimento reciproco end-to-end; co-location negli aeroporti e investimenti in lounge, baggage systems e altre infrastrutture progettate per servire meglio i clienti comuni dei vettori.

Come parte del caso messo al DOT, Qantas e American hanno segnalato l’intenzione di lanciare diverse nuove rotte entro i primi due anni della proposta di joint business. Qantas prevede di annunciare i dettagli di due nuove rotte: Brisbane (BNE) – Chicago (ORD) e Brisbane (BNE) – San Francisco (SFO), una volta ricevuta l’approvazione finale.

“Come è stato evidente nel livello senza precedenti di supporto pubblico per questa richiesta, il joint business creerà anche posti di lavoro aggiuntivi presso le nostre rispettive compagnie e nei settori in cui operiamo”, ha affermato il presidente e CEO di American Doug Parker. “Ringraziamo il Segretario Chao e il DOT per la loro considerazione e attendo con impazienza l’approvazione finale nelle prossime settimane”.

“Qantas e American hanno presentato al DOT una proposta convincente che porterebbe vantaggi significativi a milioni di viaggiatori e una spinta al turismo”, ha dichiarato Alan Joyce, CEO di Qantas Group. “Per oltre 30 anni, Qantas e American hanno collegato gli Stati Uniti e l’Australia come partner. Questo  joint business significa che saremo in grado di approfondire la nostra partnership per offrire nuove rotte, migliori collegamenti aerei e vantaggi per i frequent flyer”.

American e Qantas riesamineranno l’Ordine, con una decisione finale da parte del DOT prevista nelle prossime settimane.

(Ufficio Stampa American Airlines – Qantas Group)