ATR mostra la sua leadership nell’aviazione regionale al 53° Paris Air Show

Tempo di lettura: 2 minuti

ATR sarà presente al 53° International Paris Air Show. Il velivolo ATR 72-600 nei colori di Silver Airways sarà in esposizione statica. La compagnia presenterà anche le sue ultime tecnologie a bordo.

ATR accoglierà i media per uno sguardo più attento alle credenziali ambientali della tecnologia turboprop di ATR, con un esempio concreto come The Perfect Flight, realizzato a maggio con la compagnia aerea svedese BRA. L’ATR 72-600 ha un forte vantaggio ambientale, in quanto produce il 40% in meno di emissioni di CO2 per viaggio rispetto ai jet regionali, risparmiando 4.000 tonnellate di emissioni di CO2 per aeromobile all’anno. Gli ATR possono anche decollare e atterrare dove altri velivoli non sono in grado di garantire l’accessibilità, compresi gli aeroporti più impegnativi. Questo aiuta a connettere più comunità e offre più opportunità per le persone, ovunque vivano.

I visitatori del display statico ATR avranno la possibilità di sperimentare da soli, utilizzando la realtà virtuale, ciò che i piloti ATR vedono quando usano il sistema ClearVision, una novità mondiale nell’aviazione commerciale. Il ClearVision Enhanced Vision System (EVS), che offre ai piloti maggiore situational awareness in condizioni di ridotta visibilità e take-off and land with reduced minima, ha già un cliente di lancio. Quest’estate Guernsey’s Aurigny prenderà in consegna il suo nuovo ATR 72-600 equipaggiato con il sistema.

L’inclusione dei passeggeri è un altro tema in cima all’agenda ATR. Il costruttore presenterà la nuova soluzione AudioBack, una novità mondiale nell’aviazione commerciale, che crea un Hearing Aid Loop in cabina, consentendo ai passeggeri non udenti di sentire chiaramente gli annunci in cabina, come le istruzioni di sicurezza.

Sempre in cabina, ATR mostrerà la sua soluzione Cabinstream, che consente ai passeggeri di accedere a vari contenuti multimediali, come video, musica, giornali e giochi sui loro dispositivi elettronici personali. I visitatori possono anche sperimentare gli ultimi sedili di ATR.

(Ufficio Stampa ATR)