ENAC: il Direttore Generale alla riunione ECAC a Malaga

Tempo di lettura: 2 minuti

Da 29 al 31 agosto si è svolta a Malaga la 68° riunione speciale dei Direttori Generali dell’ECAC (European Civil Aviation Conference), organizzazione intergovernativa paneuropea che riunisce 44 Paesi membri (i 28 comunitari più 16 non comunitari) e che fa parte dell’ICAO.

Il Direttore Generale dell’ENAC, Alessio Quaranta, ha partecipato ai lavori con Alessandro Cardi, Vice Direttore Generale ENAC, e con Salvatore Sciacchitano, già Segretario Esecutivo dell’ECAC, candidato unico europeo alla Presidenza dell’ICAO – International Civil Aviation Organization – alle elezioni che si terranno nel prossimo autunno, per ricoprire la carica nel triennio 2020-2022.

La riunione ha riguardato, in particolare, la preparazione della 40° Assemblea Generale dell’ICAO, che si svolgerà a Montreal dal 24 settembre al 4 ottobre 2019. L’Assemblea, alla quale partecipano tutti i 193 Paesi membri, si riunisce una volta ogni tre anni per stabilire la politica dell’Organizzazione, esaminare il lavoro svolto, approvare i bilanci ed eleggere i 36 membri del Consiglio, l’organo esecutivo dell’ICAO, suddiviso in 3 fasce, al quale assegnare la missione di governo per il successivo triennio.

L’Italia fa parte del Consiglio dal 1950. Dal 1962 è sempre stata riconfermata in prima fascia, tra le nazioni leader dell’aviazione civile mondiale, da ultimo nel 2016, con un risultato di grande rilievo (166 voti su 170 votanti), insieme a Stati Uniti, Cina, Giappone, Germania, Regno Unito, Francia, Russia, Australia, Canada e Brasile.

A novembre 2019, i 36 membri del Consiglio che saranno eletti nel corso della prossima Assemblea, eleggeranno il Presidente ICAO per il triennio 2020-2022, posizione per la quale i Direttori dell’aviazione civile dei 44 Paesi ECAC hanno selezionato, il 14 maggio 2018, l’Ing. Salvatore Sciacchitano, quale candidato unico europeo. Una conferma del ruolo strategico svolto dall’Italia nel settore dell’aviazione civile, che si auspica possa portare il risultato sperato nelle elezioni del prossimo novembre.

Tra i numerosi temi oggetto dell’incontro di Malaga, i Direttori Generali hanno focalizzato la discussione sulle ambizioni e sulle priorità strategiche europee da proporre in Assemblea e sugli ultimi sviluppi delle attività a supporto delle candidature europee al Consiglio e alla Presidenza ICAO. I Direttori Generali, inoltre, hanno analizzato i risultati conseguiti dalla Presidenza finlandese del Consiglio dell’Unione Europea, dall’EASA, l’Agenzia Europea per la Sicurezza Aerea, da Eurocontrol e da ECAC.

L’ECAC, fondata nel 1955, ha la missione di promuovere il sistema del trasporto aereo europeo in maniera sicura, efficiente e sostenibile e di armonizzare le politiche nel settore dell’aviazione civile tra gli Stati membri. All’interno dell’organizzazione il Direttore Quaranta ricopre il ruolo di Vice Presidente dal 2017 e Focal Point Security & Facilitation, ovvero responsabile europeo per la sicurezza (Security), incluso antiterrorismo e prevenzione da atti illeciti in ambito aereo e aeroportuale, e per le Facilitazioni (Facilitation), comprese le questioni relative all’immigrazione e alle procedure di controllo delle frontiere.

(Ufficio Stampa ENAC)