Il Presidente e CEO di Boeing, annuncia cambiamenti che intensificano il focus sulla sicurezza di prodotti e servizi

Tempo di lettura: 5 minuti

Dennis Muilenburg, Boeing Chairman, President and CEO, ha annunciato diverse azioni immediate intraprese per rafforzare il costante impegno dell’azienda per la sicurezza di prodotti e servizi.

Le azioni seguono le recenti raccomandazioni del Boeing Board of Directors, che sono state il risultato di una revisione indipendente di cinque mesi delle politiche e dei processi della compagnia per la progettazione e lo sviluppo dei suoi aerei da parte di un comitato appositamente nominato, avviato da Muilenburg a seguito degli incidenti Lion Air Flight 610 e Ethiopian Airlines Flight 302 che hanno coinvolto il 737 MAX. Le raccomandazioni del Committee on Airplane Policies and Processes, supportate da esperti interni ed esterni, si sono concentrate su un ulteriore miglioramento della sicurezza in tutta l’azienda e sull’ampio ecosistema aerospaziale.

“La sicurezza è al centro di ciò che siamo in Boeing e i recenti incidenti del 737 MAX ci peseranno sempre. Ci hanno ricordato ancora una volta l’importanza del nostro lavoro e hanno solo intensificato il nostro impegno per migliorare continuamente la sicurezza dei nostri prodotti e servizi”, ha affermato Muilenburg. “Il mio team e io accettiamo le raccomandazioni del nostro consiglio di amministrazione e stiamo adottando misure immediate per implementarle in tutta l’azienda, in collaborazione con il nostro personale, continuando e ampliando i nostri continui sforzi per rafforzare la sicurezza in tutta Boeing e nel più ampio settore aerospaziale. Ringraziamo il nostro consiglio e membri del comitato per il loro lavoro approfondito e il supporto continuo. Boeing si impegna a essere sempre all’avanguardia, guidando e sostenendo in modo proattivo i continui miglioramenti della sicurezza aerospaziale globale”.

Oltre all’Aerospace Safety Committee of the Boeing Board of Directors, precedentemente annunciato dal Boeing Board of Directors, Muilenburg ha condiviso che Boeing sta costituendo una nuova Product and Services Safety organization che rafforzerà ulteriormente il primo obiettivo di sicurezza dell’azienda. Questa organizzazione unificherà le responsabilità legate alla sicurezza attualmente gestite dai team di diverse Boeing business and operating units.

Il team sarà guidato dal Vice President of Product and Services Safety Beth Pasztor, che riferirà congiuntamente al Boeing Board of Directors Aerospace Safety Committee e a Greg Hyslop, Boeing chief engineer and senior vice president of Engineering, Test & Technology. L’organizzazione riunirà team di Boeing e talenti esterni laddove necessario, per aumentare la consapevolezza, la comunicazione e la responsabilità delle problematiche di sicurezza all’interno dell’azienda, migliorando ulteriormente la sicurezza di prodotti e servizi a livello aziendale.

Pasztor, un veterano Boeing di 34 anni, in precedenza ha ricoperto il ruolo di vice president of Safety, Security & Compliance for Boeing Commercial Airplanes, dove era responsabile dell’integrazione delle azioni e delle iniziative in materia di sicurezza dei prodotti e conformità normativa.

L’organizzazione è responsabile della revisione di tutti gli aspetti della sicurezza dei prodotti, incluso lo studio di casi di indebita pressione e preoccupazioni anonime sulla sicurezza di prodotti e servizi sollevate dai dipendenti. Pasztor supervisionerà anche l’Accident Investigation Team e il safety review boards della società, oltre all’Organization Designation Authorization, gli esperti tecnici della società che rappresentano la Federal Aviation Administration nelle airplane certification activities.

Con il contributo del comitato appositamente nominato, Muilenburg ha anche annunciato che gli ingegneri di tutta l’azienda, inclusa la nuova Product and Services Safety organization, riferiranno direttamente a Hyslop. Questo riallineamento contribuirà a rafforzare le competenze ingegneristiche, incoraggiare un approccio a livello aziendale per soddisfare le priorità dei clienti, delle unità aziendali e operative e sottolineare ulteriormente l’importanza della sicurezza. Inoltre pone un’enfasi ancora maggiore sulla creazione di opportunità di crescita professionale per gli ingegneri di tutta l’azienda.

“Questi cambiamenti miglioreranno il nostro team e amplieranno la nostra attenzione sulla sicurezza, a beneficio dei nostri clienti e delle performance operative, e intensificheranno la nostra attenzione sull’apprendimento, sugli strumenti e sullo sviluppo dei talenti in tutta l’azienda”, ha affermato Muilenburg.

La società sta inoltre istituendo un programma di requisiti di progettazione per rafforzare una cultura di miglioramento continuo, apprendimento e innovazione; migliorerà il Continued Operation Safety Program per aumentare la visibilità e la trasparenza di tutte le relazioni sulla sicurezza; collaborerà con clienti commerciali, della difesa e altre parti interessate, per garantire che i flight deck designs continuino ad anticipare le esigenze dei futuri piloti; amplierà il ruolo e la portata del Safety Promotion Center dell’azienda per rafforzare la cultura della sicurezza di lunga data di Boeing.

Contemporaneamente e in aggiunta alle raccomandazioni del consiglio di amministrazione, Muilenburg ha annunciato ulteriori passi che Boeing sta adottando per rafforzare il modo in cui gestisce la sicurezza all’interno dell’azienda e della sua supply chain, concentrandosi sull’eccellenza operativa, investendo nelle sue persone e, in collaborazione con tutta la comunità arospaziale, lavorando per migliorare la sicurezza aerea globale.

Ciò include l’espansione dell’uso a livello aziendale di un sistema di gestione della sicurezza completo e di comitati di revisione della sicurezza per standardizzare la politica e gli obiettivi di sicurezza, condividere le migliori pratiche, gestire i rischi, valutare le performance, aumentare la visibilità e rafforzare ulteriormente la cultura della sicurezza dell’azienda.

Un anonymous reporting system, nato in Commercial Airplanes e ampliato in tutta l’azienda, incoraggia i dipendenti a presentare potenziali problemi di sicurezza che verranno esaminati dalla Product and Services Safety organization. Inoltre, i comitati di revisione della sicurezza sono stati ampliati e sono ora guidati da dirigenti senior dell’azienda.

Le lezioni apprese vengono applicate – oggi – attraverso una serie di programmi di sviluppo consolidati. Inoltre, gli investimenti nella simulazione di volo potenziata e nelle capacità di calcolo hanno aumentato la capacità dell’azienda di testare in modo proattivo un’ampia gamma di scenari, con conseguente miglioramento della sicurezza del prodotto. Ad esempio, nel corso delle ultime settimane, i software engineers hanno impiegato 390.000 ore di volo sul 737 MAX, l’equivalente di 45 anni di volo. Sono inoltre in corso sforzi avanzati di ricerca e sviluppo nei futuri flight deck, sfruttando il lavoro all’avanguardia nella human factors science and design.

“In questo momento decisivo, Boeing deve assumere un ruolo di leadership ampliato con una maggiore attenzione alla sicurezza e raggiungere un livello ancora più elevato”, ha affermato Muilenburg. “Oltre a concentrarci su un sistema comune di gestione della sicurezza, stiamo creando nuove posizioni di leadership con l’autorità, la responsabilità e la trasparenza necessarie per compiere progressi misurabili; rispondere alla crescente necessità di talento; investire in settori come la progettazione dei prodotti, i futuri flight deck, le infrastrutture, le normative e le nuove tecnologie. A breve avremo di più da condividere su questi ulteriori sforzi. Garantire la sicurezza del pubblico volante, dei piloti e dell’equipaggio è la nostra massima priorità mentre lavoriamo per riportare in servizio il 737 MAX”, ha continuato. “Continueremo a imparare dagli incidenti recenti, condivideremo ciò che apprendiamo con la più ampia comunità aeronautica ed emergeremo sempre meglio come società e industria”.

(Ufficio Stampa Boeing)