Qantas Group espande il proprio impegno verso un’aviazione piu’ sostenibile

Qantas Group raggiungerà net zero carbon emissions entro il 2050, in una grande espansione dell’impegno della compagnia aerea verso un ‘aviazione più sostenibile.

L’annuncio significa che Qantas è l’unico airline Group che si impegna a limitare le proprie emissioni nette ai livelli del 2020 e il secondo a impegnarsi per net zero emissions entro il 2050.

In totale, questi impegni sono gli obiettivi più ambiziosi in termini di carbon emissions targets di qualsiasi airline Group a livello globale, afferma Qantas.

Qantas, Jetstar, QantasLink e Qantas Freight compenseranno tutta la crescita delle emissioni da operazioni nazionali e internazionali dal 2020.

Ciò include la compensazione di tutte le emissioni nette del Progetto Sunrise, il piano del vettore che prevede di operare voli non-stop dalla costa orientale dell’Australia a Londra e New York, qualora il progetto procedesse. Ciò si estenderà anche ai voli interni, il che significa che la crescita su rotte chiave come Melbourne-Sydney sarà a emissioni zero.

L’industria aeronautica, che contribuisce per circa il 2% delle emissioni globali di CO2, si è impegnata a dimezzare le emissioni entro il 2050 rispetto ai livelli del 2005. È stata la prima industria a prendere tali impegni. Qantas aveva aderito a quegli impegni ma ora li supererà.

Qantas lavorerà con l’industria, gli istituti di ricerca e i governi per sviluppare soluzioni a lungo termine per ridurre significativamente le emissioni di gas serra dell’industria aeronautica nei prossimi tre decenni.

La compagnia attualmente gestisce il più grande programma di compensazione delle emissioni di carbonio nel settore dell’aviazione, con circa il 10% dei clienti che prenotano voli su Qantas.com che scelgono di compensare i propri voli. Da oggi, Qantas e Jetstar raddoppieranno il numero di voli compensati abbinando ogni dollaro speso dai clienti che spuntano la casella per volare a emissioni zero. Abbinando l’impegno dei clienti, la compagnia prevede che ancora più persone compensino le loro emissioni.

Questo ulteriore investimento vedrà Qantas Future Planet, che è già il più grande acquirente privato del settore di Australian carbon credits, a supportare più progetti di conservazione e ambientali in Australia e nel mondo. I progetti esistenti includono la protezione della Grande barriera corallina, la collaborazione con le comunità indigene per ridurre gli incendi nell’Australia occidentale e la protezione di oltre 7.000 ettari di foresta nativa della Tasmania.

Qantas investirà $50 milioni nei prossimi dieci anni per aiutare a sviluppare una aviation fuel industry sostenibile.

Il carburante per aviazione sostenibile può ridurre le emissioni di carbonio dell’ottanta per cento rispetto al carburante per jet tradizionale, ma attualmente costa quasi il doppio. Qantas lavorerà con i governi e i partner del settore privato per sostenere lo sviluppo di carburanti per aviazione sostenibili in Australia e all’estero, per renderli più praticabili e aumentare la domanda in tutto il settore.

Il vettore nazionale continuerà inoltre a ridurre le proprie emissioni attraverso continui investimenti in aeromobili a basso consumo di carburante, operazioni più efficienti come il single-engine taxiing e una pianificazione dei voli più intelligente per ridurre il consumo di carburante.

Qantas è sulla buona strada per sostituire la sua flotta di aeromobili Boeing 747 entro la fine del 2020 con i 787 Dreamliner, più efficienti dal punto di vista del consumo di carburante. Gli A321neo (LR) di Jetstar, che inizieranno ad arrivare l’anno prossimo, consumano il 15% in meno di carburante rispetto all’aereo che stanno sostituendo.

Qantas Group continua a lavorare con i produttori di aeromobili e motori per la tecnologia di prossima generazione, che fornirà un ulteriore cambiamento nella riduzione delle emissioni: tuttavia, innovazioni come i motori degli aeromobili elettrici sono ancora lontane.

Il CEO di Qantas Group, Alan Joyce, ha affermato che questi impegni renderanno Qantas leader negli sforzi del settore dell’aviazione per ridurre le emissioni di carbonio: “Riconosciamo che le compagnie aeree hanno la responsabilità di ridurre le emissioni e combattere i cambiamenti climatici. Abbiamo già fatto dei buoni progressi, soprattutto investendo in aeromobili più recenti che hanno una carbon footprint molto più ridotta. Vogliamo fare di più e più velocemente. Stiamo raddoppiando efficacemente il nostro programma di compensazione del carbonio da oggi e stiamo limitando le nostre emissioni nette su Qantas e Jetstar dal 2020 in modo che tutti i nuovi voli saranno carbon neutral. Queste azioni a breve termine porteranno a un obiettivo a lungo termine di essere completamente net carbon neutral entro il 2050. È ambizioso, ma realizzabile”.

(Ufficio Stampa Qantas Group)

2019-11-11