Air France dà il benvenuto al 350° A350 consegnato da Airbus e svela le sue destinazioni estive

In omaggio alla storia dell’industria aeronautica francese, il 350° Airbus A350 volerà con i colori di Air France.

L’aeromobile oggi ha lasciato l’assembly line a Tolosa e inizierà presto a volare verso Bamako e Abidjan. Nel tornare alla tradizione di nominare i suoi aerei, Air France lo ha chiamato Nice, in omaggio all’iconica città della Costa Azzurra alle porte del Mediterraneo.

Nice si unisce agli A350 già consegnati alla compagnia – Tolosa, Lione e St. Denis de la Réunion. Entro il 2025 Air France prenderà in consegna 38 Airbus A350.

Per la stagione estiva 2020, Air France servirà 6 destinazioni a lungo raggio con Airbus A350 in partenza da Parigi-Charles de Gaulle: Abidjan (Costa d’Avorio) e Bamako (Mali) con un volo giornaliero, Bangkok con 3 voli settimanali (volo di andata il lunedì, mercoledì e sabato; ritorno martedì, giovedì e domenica), Atlanta con 1 volo giornaliero, Boston con un volo giornaliero fino al 4 maggio e successivamente 2 voli giornalieri, Washington (USA) con un volo giornaliero a partire dal 5 giugno 2020.

L’Airbus A350 di Air France ha 324 posti, di cui 34 nella cabina Business, 24 nella cabina Premium Economy e 266 nella cabina Economy. In Business il sedile si trasforma in un vero letto lungo 2 metri. In Premium Economy il nuovo sedile “Recliner” è largo 48 cm e si inclina a 124°. In Economy il sedile è stato riprogettato per un comfort ancora maggiore, con un cuscino ergonomico rinforzato, una seduta reclinabile a 118° e un seat pitch di 79 cm. Ogni cabina è dotata di ampi touchscreen individuali ad alta definizione.

Per rimanere connessi a bordo dell’Airbus A350, i clienti hanno accesso ad Air France CONNECT, il servizio Wi-Fi in volo, che offre 3 tipi di pass.

Con l’Airbus A350-900, Air France sta accelerando il passaggio a un trasporto aereo più sostenibile, in linea con i suoi impegni HORIZON 2030. L’A350 consuma il 25% in meno di carburante (ovvero 2,5 litri per passeggero per 100 chilometri) grazie all’utilizzo del 67% di materiali più leggeri: 53% di compositi e 14% di titanio. Anche la sua noise footprint è ridotta del 40%.

(Ufficio Stampa Air France – Photo Credits: Air France)