Pratt & Whitney: nuova selezione per i motori GTF

Pratt & Whitney e Tigerair Taiwan hanno annunciato oggi la selezione del motore Pratt & Whitney GTF per equipaggiare un ordine di 15 aeromobili A320neo, che include una combinazione di nuovi acquisti di aeromobili da Airbus e aeromobili in leasing. Questo ordine segue la selezione del motore GTF da parte di China Airlines per equipaggiare fino a 30 aeromobili A321neo annunciati a dicembre 2019. Pratt & Whitney fornirà a Tigerair Taiwan la manutenzione dei motori attraverso un contratto di assistenza globale a lungo termine EngineWise.

Tigerair Taiwan, una compagnia aerea a basso costo fondata nel 2014 e con base a Taiwan, è una filiale di China Airlines e attualmente opera 11 aeromobili A320ceo con motori V2500.

“I vantaggi comprovati dei motori GTF offriranno a Tigerair Taiwan una vasta gamma di nuove opportunità per alimentare la crescita nella regione Asia-Pacifico, mentre espandono la loro flotta con l’A320neo”, ha affermato Rick Deurloo, chief commercial officer at Pratt & Whitney. “La sostenibilità ambientale è una priorità fondamentale e i motori GTF forniscono non solo riduzioni significative delle emissioni di ossido di azoto, ma anche un risparmio di carburante leader del settore”.

Pratt & Whitney inoltre ha rivelato al Singapore Airshow l’industrializzazione dell’uso della stampa 3D per aero-engine component, una novità in maintenance, repair and overhaul (MRO) of commercial engine. Si prevede che le parti stampate in 3D faranno parte del processo di riparazione entro la metà del 2020 presso il Pratt & Whitney repair specialist a Singapore, Component Aerospace Singapore. Questo approccio innovativo è stato il risultato di uno sforzo integrativo tra gli esperti di Pratt & Whitney, Component Aerospace Singapore, in collaborazione con il braccio Land Systems di ST Engineering, per fornire soluzioni di riparazione più veloci e flessibili a supporto dei motori Pratt & Whitney.

“Grazie a Component Aerospace Singapore, siamo ora un altro passo avanti verso il ridimensionamento della tecnologia per soddisfare le nostre crescenti operazioni post-vendita e l’industrializzazione della stampa 3D. Questa innovazione rivoluzionaria fa parte della più ampia roadmap tecnologica di Pratt & Whitney per introdurre tecnologie avanzate che integrano l’intelligenza artificiale (AI), la robotica e l’automazione attraverso le nostre operazioni come parte della nostra trasformazione digitale”, ha affermato Brendon McWilliam, executive director, Aftermarket Operations, Asia Pacific. “Siamo nella posizione migliore per soddisfare meglio le richieste di oggi e anticipare le esigenze dei clienti di domani, senza compromettere i nostri elevati standard di qualità e affidabilità”.

Pratt & Whitney continua a introdurre le Industry 4.0 technologies e guidare l’innovazione sviluppando nuove tecniche e processi da Singapore per il mercato globale. La strategia Intelligent Factory di Pratt & Whitney si intensifica dal programma pilota Connected Factory lanciato lo scorso anno. L’uso di avanzate tecnologie di intelligenza artificiale (AI), robotica, automazione e produzione additiva – sostenute dall’analisi dei dati a livello di sito e di business – migliorerà ulteriormente il livello di efficacia operativa nelle strutture di Pratt & Whitney nell’area Asia-Pacifico nelle prossime fasi della sua trasformazione digitale.

(Ufficio Stampa Pratt & Whitney)