Boeing: salta l’accordo per la costituzione della joint venture con Embraer

Boeing ha annunciato oggi di aver terminato il suo Master Transaction Agreement (MTA) con Embraer, in base al quale le due società hanno cercato di stabilire un nuovo livello di partnership strategica. Le parti avevano programmato di creare una joint venture comprendente il commercial aviation business di Embraer e una seconda joint venture per sviluppare nuovi mercati per il C-390 Millennium medium airlift and air mobility aircraft.

Secondo l’MTA, il 24 aprile 2020 sarebbe dovuta essere la data di scadenza iniziale, soggetta a proroga da entrambe le parti se determinate condizioni fossero soddisfatte. “Boeing ha esercitato i suoi diritti di risoluzione dopo che Embraer non ha soddisfatto le condizioni necessarie”, afferma il comunicato di Boeing.

“Boeing ha lavorato diligentemente per oltre due anni per finalizzare la sua transazione con Embraer. Negli ultimi mesi, abbiamo avuto trattative produttive ma alla fine senza esiti positivi sulle MTA conditions insoddisfatte. Tutti miravamo a risolverle entro la data di scadenza iniziale, ma non è successo”, ha dichiarato Marc Allen, president of Embraer Partnership & Group Operations. “È profondamente deludente. Ma abbiamo raggiunto un punto in cui i negoziati continui nell’ambito dell’MTA non avrebbero risolto le questioni in sospeso”.

La prevista partnership tra Boeing ed Embraer aveva ricevuto l’approvazione incondizionata da tutte le autorità di regolamentazione, ad eccezione della Commissione Europea.

Boeing ed Embraer manterranno il loro attuale Master Teaming Agreement, inizialmente firmato nel 2012 e ampliato nel 2016, per commercializzare e supportare congiuntamente il C-390 Millennium military aircraft.

(Ufficio Stampa Boeing)