Boeing lancia la “Confident Travel Initiative”

Boeing ha nominato Mike Delaney alla guida della Confident Travel Initiative della società, con effetto immediato. Lavorando con l’intera industria, il team di Delaney opererà per sviluppare nuove soluzioni che aiuteranno a ridurre al minimo gli air travel health risks nella pandemia COVID-19 e promuoveranno la consapevolezza della salvaguardia sanitaria già in atto.

Delaney porta 31 anni di esperienza in Boeing nel ruolo, comprese le precedenti posizioni dirigenziali in airplane development and engineering. Attualmente ricopre il ruolo di vice president of Digital Transformation at Boeing Commercial Airplanes.

“Mentre i viaggi aerei iniziano lentamente a riprendersi e le restrizioni diminuiscono in tutto il mondo, la salute e la sicurezza rimangono le priorità per i nostri team che progettano, costruiscono e assistono gli aerei e tutti coloro che volano su di essi”, ha dichiarato David Calhoun, Presidente e CEO, Boeing. “La profonda competenza tecnica, le capacità di leadership, la conoscenza del settore e la grande passione di Mike per i nostri clienti lo rendono unico nel suo genere per guidare questo sforzo”.

Il Confident Travel Initiative team lavorerà con compagnie aeree, regolatori globali, parti interessate del settore, passeggeri, esperti in malattie infettive e specialisti comportamentali per stabilire raccomandazioni di sicurezza riconosciute dal settore. Il team sta inoltre fornendo consulenza agli operatori su disinfettanti esistenti e approvati compatibili con le cabine degli aerei, oltre a testare altri disinfettanti.

“Il nostro impegno per garantire la salute dei passeggeri e degli equipaggi delle compagnie aeree è costante”, ha dichiarato Delaney. “Stiamo lavorando con i partner per migliorare le procedure di pulizia degli aeromobili e identificare altre aree per ridurre ulteriormente il rischio di trasmissione di malattie”.

Lo sforzo di Boeing si baserà sugli approcci di sicurezza migliorati del settore, tra cui una migliore pulizia, controlli della temperatura e l’uso di rivestimenti per il viso. Promuoverà sistemi collaudati già in atto per aiutare a mantenere la pulizia della cabina. Uno di questi è il sistema di filtrazione dell’aria presente su tutti gli aerei Boeing. Il sistema di filtrazione dell’aria incorpora filtri HEPA (High Efficiency Particulate Air) simili a quelli utilizzati negli ospedali e nelle camere bianche industriali. I filtri HEPA hanno un’efficacia del 99,9+% nella rimozione di particelle come virus, batteri e funghi prima che l’aria venga ricircolata nella cabina.

Boeing continua a ricercare e valutare nuove tecnologie per migliorare la sicurezza, tra cui sistemi di disinfezione a luce ultravioletta e rivestimenti antimicrobici per superfici ad alto tocco. La società sta lavorando con accademici, esperti  e learning institutions in tutto il mondo per studi sul campo, per facilitare la ricerca sulla riduzione del potenziale di trasmissione delle malattie sugli aeroplani.

“Il viaggio aereo sta tornando”, ha detto Delaney. “In questo caso, vogliamo che i passeggeri e gli equipaggi salgano a bordo degli aerei Boeing senza esitazione”.

(Ufficio Stampa Boeing)