Aeroporto di Torino: SAGAT approva il bilancio consolidato 2019

L’Assemblea dei Soci di SAGAT S.p.A., riunitasi in data 15 maggio 2020, ha approvato all’unanimità il bilancio d’esercizio 2019 di SAGAT S.p.A. e ha esaminato il bilancio consolidato del Gruppo SAGAT.

I Ricavi totali del Gruppo SAGAT ammontano nel 2019 a 73 milioni 244 mila euro, con un incremento del +10,5% in parte derivante da partite straordinarie non ricorrenti, rispetto a 66 milioni 292 mila euro del Bilancio 2018.

L’EBITDA (Earning Before Interest Taxes Depreciation & Amortization) del Gruppo relativo al 2019 si è attestato a 18 milioni 567 mila euro, con un’incidenza del 25,3% sui Ricavi totali, registrando un aumento di circa 3 milioni di euro rispetto ai 15 milioni 509 mila euro dell’esercizio precedente.

L’esercizio 2019 si è chiuso con un Utile Netto del Gruppo pari a 9 milioni 350 mila euro, in aumento di 1 milione 660 mila euro rispetto all’anno precedente.

Nel 2019 gli Investimenti del Gruppo SAGAT sono stati pari a 10 milioni 900 mila euro, principalmente in opere infrastrutturali ed impiantistiche. Gli investimenti realizzati hanno permesso di riqualificare completamente il Livello Arrivi, il Livello superiore Partenze, di migliorare il livello qualitativo dei servizi erogati anche attraverso la nuove soluzioni digitali (nuova APP e nuova piattaforma e-commerce) e mantenere gli elevati standard di sicurezza dell’Aeroporto.

Le Disponibilità liquide al 31 dicembre 2019 si sono attestate a 9 milioni 489 mila euro.

L’Aeroporto di Torino nel 2019 ha servito 3.952.158 passeggeri, registrando una contrazione del traffico del 3,3%, pari ad un calo di 132.765 passeggeri rispetto al dato consuntivato nel 2018. Il calo riportato è da attribuirsi alla forte riduzione del network attuata dal vettore Blue Air e alle performance negative di Alitalia, Blue Express e Air Italy, che nel complesso hanno generato una contrazione del traffico pari a 426.000 passeggeri rispetto ai dati 2018. Nonostante questa forte riduzione, sono state messe in campo azioni che hanno consentito di sostituire con altri vettori numerose destinazioni, limitando così l’impatto negativo della diminuzione di passeggeri e generando un recupero di volumi complessivo pari a 293.000 passeggeri, principalmente riconducibile alla crescita delle compagnie easyJet, Volotea, Wizz Air e Iberia.

Nonostante il perdurare di un contesto di generale incertezza causato dalla diffusione pandemica del virus Covid-19 a partire da fine febbraio e dalle conseguenti misure restrittive per il suo contenimento poste in essere da parte delle Autorità di tutti i Paesi interessati, SAGAT continuerà a realizzare il proprio piano di intervento orientato da un lato a tutelare la salute di dipendenti, passeggeri e dell’intera comunità aeroportuale, ottemperando alle prescrizioni disposte dalle autorità competenti, e dall’altro a fronteggiare la forte contrazione dell’attività aziendale. Considerando l’eccezionalità dell’emergenza sanitaria Covid-19 e al fine di sostenere la solidità patrimoniale del Gruppo e contenere i futuri impatti economico-finanziari, l’Assemblea dei Soci ha deliberato di riportare a nuovo l’utile di esercizio 2019.

(Ufficio Stampa SAGAT)