Aeroporto di Bologna: atterrato il primo volo internazionale dopo il lockdown

Primo Wizz Air Bologna ArrivoÈ atterrato nella notte, a mezzanotte e mezza circa, il primo volo internazionale in arrivo all’Aeroporto di Bologna dopo il lockdown per l’emergenza Covid-19.

Si è trattato di un Airbus A320 della compagnia aerea Wizz Air proveniente da Budapest, con 87 passeggeri a bordo. L’aeromobile è poi ripartito nella notte per la capitale ungherese. Un altro volo Wizz Air, questa volta proveniente da Sofia, è atteso per questa sera, mentre nei prossimi giorni, progressivamente, torneranno ad essere attivi tutti i collegamenti della compagnia low cost ungherese.

Ad accogliere i primi passeggeri anche l’amministratore delegato di AdB Nazareno Ventola e il direttore Business Aviation e Comunicazione Antonello Bonolis.

Era dal 22 marzo scorso (volo Eurowings da Düsseldorf) che non atterravano al Marconi voli provenienti dall’estero. L’Aeroporto di Bologna, infatti, è sempre rimasto aperto durante l’emergenza Coronavirus come servizio pubblico essenziale, ma con la presenza di un solo volo giornaliero da/per Roma.

Dal 3 giugno, finalmente, sulla base delle disposizioni del Governo Italiano si può tornare a volare in tutti gli Stati dell’Unione Europea, negli Stati che hanno aderito agli accordi di Schengen, nel Regno Unito e in Irlanda del Nord, per qualsiasi ragione e senza più dover presentare moduli di autocertificazione delle ragioni del viaggio.

Le compagnie che operavano al Marconi prima dell’emergenza Covid-19 stanno via via programmando la ripartenza: dopo Air France che ha annunciato il via del Bologna – Parigi CDG per il 10 Giugno, ieri KLM ha comunicato che tornerà ad operare il collegamento Bologna – Amsterdam dal 4 Luglio.

(Ufficio Stampa Aeroporto di Bologna – Photo Credits: Aeroporto di Bologna)