Bombardier Aviation annuncia adeguamenti della forza lavoro in risposta alla Pandemia

Bombardier Aviation ha annunciato oggi che adeguerà la sua forza lavoro per allinearla alle attuali condizioni di mercato, riflettendo le straordinarie interruzioni del settore e le sfide causate da COVID-19.

“All’inizio della pandemia, Bombardier Aviation ha risposto rapidamente, sospendendo le operazioni di produzione per sostenere gli sforzi del governo per rallentare la diffusione del virus e proteggere la salute e la sicurezza di dipendenti, partner e clienti. Nel corso dell’ultimo mese, Bombardier Aviation, guidata da professionisti della salute e dalle migliori pratiche del settore, ha implementato procedure complete per proteggere ulteriormente i dipendenti e le comunità quando le attività di produzione sono riprese.

Ora, con le consegne di business jet, in tutto il settore, previste in calo di circa il 30% su base annua a causa della pandemia, Bombardier deve adeguare le sue operazioni e la sua forza lavoro per garantire che emerga dalla crisi attuale su basi solide.

Di conseguenza, Bombardier Aviation ha preso la difficile decisione di ridurre la sua forza lavoro di circa 2.500 dipendenti. La maggior parte di queste riduzioni avrà un impatto sulle operazioni di produzione in Canada e sarà effettuata progressivamente per tutto il 2020. Le customer service operations di Bombardier in tutto il mondo hanno continuato a operare in gran parte ininterrottamente durante la Pandemia”, comunica Bombardier.

Bombardier prevede di registrare un addebito speciale di circa $40 milioni nel 2020 per questo adeguamento della forza lavoro e fornirà ulteriori informazioni sulle sue prospettive di mercato quando riferirà i risultati finanziari del secondo trimestre il 6 agosto 2020.

(Ufficio Stampa Bombardier)