IATA lancia l’Aviation Security Intelligence Portal

L’International Air Transport Association (IATA) ha lanciato il Security Risk Intelligence Portal (SRIP), un incident reporting tool per aiutare le compagnie aeree a mitigare e gestire i security risks. Il portale include anche le ultime restrizioni statali e aeroportuali e i requisiti imposti a seguito della crisi COVID-19.

SRIP è stato sviluppato per migliorare la condivisione delle informazioni in tempo reale tra compagnie aeree, aeroporti e air navigation service providers (ANSP). Le informazioni condivise dalle compagnie aeree saranno aumentate da dati open source (avvisi, avvertenze, bollettini, divieti, rapporti dei media) per fornire una visione completa riguardo security, biosafety and operational incidents nelle vicinanze degli aeroporti. Ciò consentirà alle singole compagnie aeree di prendere decisioni operative ben informate, in tempo reale e basate sul rischio per gestire le minacce alla sicurezza.

“Safety and security sono le principali priorità del settore. Il Security Risk Intelligence Portal (SRIP) fornisce security incident data aggiornati che renderanno l’aviazione ancora più sicura. Ciò include biosafety and conflict zone information, che saranno particolarmente tempestive man mano che le compagnie aeree riprenderanno le operazioni nel corso della crisi COVID-19″, ha affermato Matthew Vaughan, IATA’s Director of Security.

Per migliorare ulteriormente la security risk mitigation, IATA sta collaborando con gli Stati e l’ICAO per migliorare i livelli di condivisione delle security information. Ciò è particolarmente critico nelle zone di conflitto, come dimostrato dal tragico abbattimento del volo Ukraine International Airlines PS752 all’inizio di quest’anno.

“Per essere sostenibile, volare deve essere sicuro. La pandemia COVID-19 ha visto livelli di cooperazione senza precedenti tra tutte le parti interessate del settore, compresi i governi. Il Security Risk Intelligence Portal (SRIP) rappresenta un’importante opportunità per proseguire tale cooperazione, con l’obiettivo comune di costruire un settore ancora più sicuro. Al riavvio dell’aviazione, dobbiamo mantenere questo spirito ed estenderlo a tutte le aree di safety and security”, ha affermato Nick Careen, IATA’s Senior Vice President Airport, Passenger, Cargo & Security.

(Ufficio Stampa IATA)