Emirates consente di viaggiare verso ulteriori 10 destinazioni. A luglio riparte anche la Milano-New York

Emirates Boeing777 300erEmirates aggiunge ulteriori 10 destinazioni al network. A partire da luglio verranno operati voli per passeggeri anche nella tratta Milano-New York. Già attivo invece il collegamento Milano-Dubai tramite il quale sarà possibile raggiungere destinazioni del Far East come Auckland, Hanoi e Ho Chi Minh City. Rimangono tuttavia in vigore le restrizioni di viaggio e, pertanto, saranno ammessi all’imbarco solo coloro che rispettano i requisiti di ammissibilità e soddisfano i criteri di ingresso stabiliti dai rispettivi paesi di destinazione.

Emirates annuncia la ripresa dei voli per passeggeri verso altre 10 città: Colombo (dal 20 giugno), Sialkot (24 giugno), Istanbul (dal 25 giugno); Auckland, Beirut, Bruxelles, Hanoi e Ho Chi Minh City (tutte dal 1 ° luglio); Barcellona e Washington DC (dal 15 luglio). I voli in partenza da Sri Lanka, Vietnam e Pakistan trasporteranno unicamente i passeggeri diretti verso gli Emirati Arabi Uniti e le successive destinazioni.

I voli per passeggeri operati da Emirates collegheranno, così, 40 destinazioni. Inoltre la Compagnia mette a disposizione un numero maggiore di opzioni per i viaggiatori che desiderano fare ritorno a casa o per coloro che viaggiano per necessità.

Adnan Kazim, Chief Commercial Officer di Emirates, ha dichiarato: “Grazie al supporto e alla collaborazione delle autorità emiratine, Emirates garantisce voli sicuri a tutti coloro che hanno necessità di viaggiare. Non vediamo l’ora di incrementare ulteriormente la nostra offerta nel corso delle prossime settimane. Man mano che torneremo gradualmente alla normalità, la priorità per Emirates resterà sempre quella di tutelare la salute di viaggiatori, dipendenti e comunità nelle quali opera”.

A partire da luglio, Emirates incrementerà i collegamenti anche per le seguenti destinazioni: Londra Heathrow, Manchester, Francoforte, Parigi, Zurigo, Madrid, Amsterdam, Copenaghen, Dublino, New York JFK, Toronto, Kuala Lumpur, Singapore e Hong Kong.

I viaggiatori che devono raggiungere mete in aree come quella del Pacifico, dell’Asia, Medio Oriente, Europa e Americhe, possono prenotare il volo e sfruttare l’hub internazionale di Dubai per raggiungere la destinazione prescelta. Rimane fondamentale soddisfare i requisiti di accesso stabiliti dal paese di destinazione. Le prenotazioni dei voli possono essere effettuate online su emirates.com o tramite agenzia di viaggio. I clienti possono trovare ulteriori informazioni sui voli Emirates e sui servizi offerti sul sito: www.emirates.com/wherewefly.

La salute e la sicurezza di clienti e dipendenti restano per Emirates la priorità e, per questa ragione, la Compagnia aerea ha adottato una serie di misure che riguardano ogni singola fase di viaggio (a terra e in volo), che includono anche la distribuzione di kit igienici gratuiti contenenti mascherine, guanti, salviette disinfettanti antibatteriche per mani. Per ulteriori informazioni su tali misure e sui servizi disponibili su ciascun volo, visitare: www.emirates.com/yoursafety.

Emirates ricorda ai viaggiatori che le restrizioni di viaggio rimangono in vigore e, pertanto, saranno ammessi all’imbarco solo coloro che rispettano i requisiti di ammissibilità e soddisfano i criteri di ingresso stabiliti dai rispettivi paesi di destinazione. I residenti che fanno ritorno negli Emirati Arabi Uniti possono verificare gli ultimi aggiornamenti sui requisiti richiesti sul sito: www.emirates.com/returntoDubai.

(Ufficio Stampa Emirates – Photo Credits: Emirates)