Air France continua a investire in electric ramp equipment

AF Electric RampNell’ambito della sua politica di sviluppo sostenibile, Air France si è posta l’obiettivo di dimezzare le proprie emissioni di CO2 per passeggero/km entro il 2030. Per raggiungere questo obiettivo, la compagnia aerea sta facendo tutto il possibile per ridurre la sua carbon footprint in ogni fase della sua value chain, sia a terra che a bordo.

Per diversi anni Air France si è impegnata a utilizzare electric ramp equipment e il 3 settembre 2020 ha testato il ramp handling di un volo Parigi-Delhi utilizzando all-electric engines prodotti dalla start-up francese CARWATT e TLD, leader mondiale nella realizzazione di ramp equipment.

Alcuni di questi equipaggiamenti sono certificati dalla Solar Impulse Foundation – di cui Air France è partner – per il valore ecologico ed economico. È stato utilizzato il seguente equipaggiamento:

– per aircraft’s air supply: Lebrun TLD air conditioner;
– per il trasferimento dei bagagli dal terminal all’aereo: Charlatte tractor;
– per baggage loading: CARWATT conveyor belt;
– per il cargo loading: wide-body TLD loader;
– infine, l’aereo ha effettuato il pusk back spinto da un TLD wide-body tug.

Sostenere l’innovazione e mobilitare il suo ecosistema per sviluppare soluzioni economicamente ed ecologicamente valide è una delle principali priorità della politica di sviluppo sostenibile di Air France. La compagnia aerea sostiene lo sviluppo di aeromobili innovativi che offrono alternative all’uso di combustibili fossili.

La partnership tra Air France e CARWATT, lanciata nel 2017, combina elettrificazione ed economia circolare, con la trasformazione di vecchi thermally powered baggage carousels in electric-powered carousels con second-life Li-Ion batteries.

TLD, fornitore e partner di lunga data di Air France, utilizza l’hub di Air France a Parigi-Charles de Gaulle come terreno di prova per lo sviluppo dei suoi motori. Gli ingegneri di Air France e TLD testeranno presto self-guided aircraft approach in real-life conditions (equivalente a un “park assist” sulle auto) per i nuovi electric loaders utilizzati per caricare le merci a bordo degli aerei.

Entro la fine del 2020, quasi il 60% della flotta di ramp equipment utilizzati da Air France negli aeroporti in cui la compagnia aerea gestisce i propri equipaggiamenti (Paris-Charles de Gaulle, Paris-Orly, Air France stations nella Francia continentale) sarà elettrico. Questo tasso sarà aumentato al 90% nel 2025, consentendo di risparmiare 10.000 tonnellate di emissioni di CO2 ogni anno. Entro il 2030, Air France mira a rendere le sue ground operations carbon neutral.

Il volo Parigi-Delhi del 3 settembre 2020 è stato operato da un Airbus A350 di Air France, un aereo di ultima generazione che consuma il 25% in meno di carburante rispetto all’equivalente della generazione precedente, grazie all’incorporazione di materiali più leggeri, compositi e titanio. Anche la sua impronta acustica è ridotta del 40%.

Gli impegni di sviluppo sostenibile di Air France riguardano anche il rinnovo della flotta, l’eco-pilotaggio, il riciclaggio, la compensazione delle emissioni di CO2, l’uso di carburanti sostenibili per l’aviazione e la ricerca.

Per quindici anni consecutivi Air France-KLM Group si è classificato al primo posto in Europa e nel mondo nel Dow Jones Sustainability Index (DJSI), il principale indice internazionale che valuta le performance in termini di sviluppo sostenibile, e ha riconquistato il primo posto nella classifica 2019.

(Ufficio Stampa Air France – Photo Credits: Air France)