Un Chinook dell’U.S. Army vola con i motori T408 di GE Aviation

L’U.S. Army Combat Capabilities Development Command Aviation & Missile Center ha realizzato il suo primo volo di un Chinook con motori T408 di GE Aviation, una pietra miliare che potrebbe espandere le capacità delle future Chinook heavy-lift missions.

Questo primo volo è il culmine di uno sforzo quinquennale nell’ambito di un accordo di ricerca e sviluppo cooperativo tra AvMC, Boeing e GE Aviation per valutare la fattibilità e i vantaggi di motori di maggiore potenza, valutando e riducendo i rischi tecnici dell’integrazione di advanced engines in Chinook aircraft.

Questa flight demonstration, che consisteva in hover and pedal turn testing per valutare più parametri critici dell’aeromobile, supportati dalla telemetria in tempo reale, fa parte di un progetto di ricerca per mostrare come l’integrazione di motori più potenti sull’elicottero CH-47 Chinook supporti le future cargo helicopter capability richieste. Supporta anche la Army Future Vertical Lift modernization priority.

Nonostante le restrizioni di viaggio imposte dal COVID-19 e le misure di allontanamento sociale mentre si trovava a Fort Eustis, il team combinato – che include anche Parker LORD Corporation – è stato in grado di completare con successo e in sicurezza tutti i test a terra richiesti fino al primo volo.

“La CCDC AvMC mission è condurre ricerca, sviluppo e ingegneria innovativi, al fine di fornire nuove capacità ai nostri aviation Warfighters e il programma T408 ne è un ottimo esempio. Integrare un nuovo motore su un velivolo di produzione è un’impresa enorme, ma il nostro team combinato ha fatto un ottimo lavoro, spostando il programma da un engineering concept a un flight test, il che è una testimonianza delle capacità che il team AvMC offre. Il fatto che abbiamo realizzato gran parte dell’integrazione finale in un ambiente COVID lo rende ancora più impressionante”, ha affermato il Col. Justin Highley, commander, CCDC AvMC Technology Development Directorate – Aviation Technology, Systems Integration and Demonstration.

“L’innovazione costante e iterativa è una delle ragioni per cui il Chinook è il world’s heavy-lift leader”, afferma Andy Builta, Boeing vice president and H-47 program manager.

“Questo è un altro traguardo importante nel determinare la fattibilità di aumentare la capacità del CH-47 Chinook. Siamo orgogliosi di lavorare con l’esercito e Boeing sulla Chinook engine integration e sul test program”, afferma Harry Nahatis, vice president and general manager of GE Aviation’s Rotorcraft & Turboprop Engines.

Si prevede che i voli futuri includeranno sia manovre di volo stazionario che di volo in avanti, in diverse gross weight configurations. I test di volo sono previsti per la fine dell’anno, compreso un flight demonstration event per gli Army and industry senior leaders, per mostrare la CCDC AvMC vehicle integration capability.

L’esito del programma determinerà la fattibilità e la riduzione del rischio di operazioni con un CH-47 Chinook dotato di un turboshaft engine più potente.

(Ufficio Stampa GE Aviation)