oneworld, SkyTeam e Star Alliance supportano un approccio armonizzato a livello globale ai test sanitari

Le tre alleanze globali di compagnie aeree, oneworld, SkyTeam e Star Alliance, sostengono pienamente l’International Civil Aviation Organization (ICAO) Council Aviation Recovery Task Force (CART) report aggiornato, pubblicato il 10 novembre (leggi anche qui). Insieme, sollecitano i governi a implementare le linee guida per i protocolli di test sui passeggeri, nonché l’adozione della tecnologia del pass sanitario digitale, in modo che i viaggi aerei possano riprendere in sicurezza.

Le restrizioni ai viaggi e all’ingresso imposte dai governi continuano ad avere un impatto significativo sulla domanda di viaggi globale. Nel frattempo, il test COVID-19 è emerso come parte importante di una soluzione end-to-end per consentire il riavvio sicuro dei viaggi internazionali, riducendo potenzialmente la dipendenza dallo strumento delle quarantene globali.

“Accogliamo con favore la pubblicazione dell’updated CART report che, tra le altre cose, richiede la seria considerazione dello screening e dei test come mezzo per allentare le restrizioni ai viaggi e alle frontiere e per rilanciare l’industria dei viaggi e del turismo e l’economia globale”, ha affermato Jeffrey Goh, Star Alliance CEO. “Un protocollo robusto per i test fornirà anche ulteriori prove per dimostrare che il viaggio aereo non è una causa materiale di infezioni e aprirà la strada alla creazione di un quadro di fiducia tra i paesi”.

A nome delle loro 58 compagnie aeree associate, che rappresentano oltre il 60% della capacità delle compagnie aeree mondiali e trasportano oltre 1,87 miliardi di passeggeri all’anno prima della crisi COVID-19, le tre alleanze chiedono un approccio armonizzato ai test che formerà le fondamenta di un trust framework, come raccomandato dalle linee guida ICAO.

Kristin Colvile, SkyTeam CEO, ha dichiarato: “I regimi di test e i trial dei pass sanitari digitali hanno identificato i mezzi per ripristinare la fiducia e riaprire le frontiere, integrando lo strato delle misure di sicurezza già implementate dalle compagnie aeree e dagli aeroporti di tutto il mondo. L’aviazione sostiene milioni di posti di lavoro in tutto il mondo e guida il commercio internazionale e il turismo. È necessaria un’azione urgente per adottare test e tecnologie per mitigare i rischi COVID e rilanciare in modo sicuro e rapido i viaggi aerei internazionali”.

I recenti digital ‘health pass’ trials, come Common Pass, rappresentano un valido motivo per utilizzare tecnologie digitali che forniscono standard armonizzati nella convalida e nella verifica dei dati sanitari dei passeggeri accreditati. Le alleanze supportano soluzioni tecniche che forniscano un modo coerente, scalabile e conveniente per dichiarare i dati sulla salute dei passeggeri, semplice da implementare come parte del viaggio del cliente, con processi avviati prima del viaggio per ridurre il disagio dei passeggeri negli aeroporti.

Rob Gurney, oneworld CEO, ha dichiarato: “Con ampie restrizioni di viaggio che creano molta incertezza per i clienti, i test possono svolgere un ruolo nel consentire il riavvio sicuro del viaggio. Qualsiasi soluzione utilizzata per dichiarare i dati sulla salute dei passeggeri dovrebbe essere coerente, scalabile ed economica: ciò fornirà chiarezza e fiducia a clienti, compagnie aeree e altre parti interessate quando riprenderanno i viaggi internazionali”.

(Ufficio Stampa oneworld – SkyTeam – Star Alliance)

2020-11-11