LATAM annuncia il suo primo progetto di conservazione per raggiungere l’obiettivo di zero emissioni

LATAM Group ha annunciato la sua prima partecipazione ad un progetto dedicato alla conservazione e al ripristino di un ecosistema tipico del Sud America. L’area d’azione del progetto, chiamato CO2BIO, si trova nella regione colombiana dell’Orinoco e copre più di 200.000 ettari di savana soggetta a inondazioni. Nei prossimi mesi, inoltre, il gruppo svelerà nuove alleanze nella regione in cui opera.

CO2BIO è stato promosso dalla Fondazione Cataruben e ha il sostegno del Natural Wealth Program della United States Agency for International Development (USAID) e di Panthera Colombia.

“CO2BIO è il primo progetto nel portafoglio di LATAM dedicato alla conservazione e alla riabilitazione di ecosistemi tipici del Sud America. Progetti come questo ci permettono di avanzare in tre aree: proteggere il patrimonio naturale della nostra regione per le generazioni future, combattere il cambiamento climatico attraverso una maggiore cattura di CO2 e contribuire a migliorare la qualità della vita delle comunità locali”, ha detto Roberto Alvo, CEO di LATAM Group. “Attraverso questo progetto, stiamo facendo un passo concreto per raggiungere il nostro obiettivo di compensare il 50% delle emissioni di carbonio delle rotte nazionali entro il 2030 e raggiungere il 100% entro il 2050, raggiungendo il cosiddetto impatto zero sull’ambiente”.

Il progetto CO2BIO comprende attività per la conservazione di foreste, zone umide e praterie, oltre a promuovere lo sviluppo di attività produttive sostenibili nei dipartimenti di Casanare, Vichada, Arauca e Meta. Nella zona vivono 191 famiglie, tutte coinvolte nel progetto di conservazione dei 200.000 ettari di savana soggetta a inondazioni e che ospita più di 2.200 specie diverse.

Attraverso azioni di conservazione e riabilitazione, questa iniziativa catturerà 1 milione di tonnellate di CO2 durante il periodo 2021-2023, e se verranno introdotte nuove fasi al progetto, il suo potenziale sarà quello di catturare altri 2,8 milioni di tonnellate entro il 2025. Nei prossimi mesi, LATAM prevede di annunciare nuovi progetti per la conservazione di ecosistemi in Brasile, Cile, Ecuador e Perù.

Va ricordato che LATAM Group ha lanciato la sua strategia di sostenibilità a maggio 2021, e si impegna, tra l’altro, a eliminare la plastica monouso entro il 2023 e a generare zero rifiuti in discarica entro il 2027.

(Ufficio Stampa LATAM Airlines Group)