DELTA: IL METEO E LA VARIANTE OMICRON IMPATTANO I VOLI DURANTE LE FESTE – Delta informa: “Poiché il clima invernale colpisce il nord-ovest e il nord-est degli Stati Uniti e la variante omicron continua a crescere, i team Delta hanno esaurito tutte le opzioni e le risorse prima di cancellare circa 158 voli nello schedule di quasi 3.100 voli venerdì. Ci scusiamo con i nostri clienti per il ritardo nei loro piani di viaggio per le vacanze. Le persone di Delta stanno lavorando 24 ore su 24 per reindirizzare e sostituire aeromobili ed equipaggi per portare i clienti dove devono essere nel modo più rapido e sicuro possibile. Quando ciò non è possibile, gli specialisti delle prenotazioni Delta si coordinano con il nostro Centro operativo e clienti per ottenere l’imbarco sul prossimo volo disponibile. Una combinazione di problemi, tra cui, ma non solo, il maltempo in alcune aree del paese e l’impatto della variante omicron, stanno causando cancellazioni e potenziali ritardi. Sabato e domenica sono previste oltre 150 cancellazioni. I clienti sono incoraggiati a controllare lo stato del volo e a gestire la nuova prenotazione tramite Delta.com o l’app mobile Fly Delta. Gli aggiornamenti possono anche essere inviati direttamente a un dispositivo mobile o tramite e-mail”.

QATAR AIRWAYS E AIRBUS: PROSEGUE IL CONFRONTO RIGUARDO GLI A350 – Qatar Airways nei giorni scorsi ha comunicato: “Qatar Airways ha avviato un procedimento legale contro Airbus nella Technology and Construction division of the High Court in London. Purtroppo abbiamo fallito in tutti i nostri tentativi di raggiungere una soluzione costruttiva con Airbus in relazione alla accelerated surface degradation condition che ha un impatto negativo sull’aeromobile Airbus A350. A Qatar Airways non resta quindi altra alternativa che cercare una rapida risoluzione di questa controversia tramite i tribunali. Qatar Airways ha attualmente 21 aeromobili A350 messi a terra dalla condizione e sono stati avviati i procedimenti per garantire che Airbus ora affronti le nostre legittime preoccupazioni senza ulteriori indugi. Crediamo fermamente che Airbus debba intraprendere un’indagine approfondita su questa condizione per stabilire in modo definitivo la sua piena causa alla radice. Senza una corretta comprensione della causa principale della condizione, non è possibile per Qatar Airways stabilire se una soluzione di riparazione proposta rettificherà la condizione sottostante. La priorità numero uno di Qatar Airways rimane la sicurezza dei suoi passeggeri e dell’equipaggio”. Airbus ha commentato: “Airbus ha ricevuto un reclamo legale formale nelle English courts presentato da Qatar Airways, relativo alla controversia sul degrado della superficie e della vernice su alcuni degli aeromobili A350XWB di Qatar Airways. Airbus sta analizzando il contenuto del reclamo. Airbus intende difendere con forza la sua posizione”. Airbus nelle scorse settimane aveva dichiarato in un proprio comunicato : “Di fronte alla continua errata caratterizzazione della non-structural surface degradation sulla sua flotta di aeromobili A350 da parte di uno dei suoi clienti, è diventato necessario per Airbus cercare un independent legal assessment come modo per risolvere la controversia, che le due parti non sono state in grado di risolvere nel corso di discussioni dirette e aperte. La sicurezza è la massima priorità di Airbus. I risultati relativi alla verniciatura della superficie sono stati accuratamente valutati da Airbus e confermati dall’European Aviation Safety Agency (EASA), in quanto non hanno alcun impatto sull’aeronavigabilità della flotta A350”.

NATO, TACTICAL LEADERSHIP PROGRAMME: CONCLUSO IL FLYING COURSE 21-04 – Venerdì 3 dicembre, presso il Tactical Leadership Programme (TLP) di Albacete (Spagna), si è concluso il Flying Course 2021-04, a cui hanno preso parte personale e assetti provenienti da diverse Nazioni (Italia, Spagna, Germania, Francia, Stati Uniti e Regno Unito) per un totale di 39 velivoli suddivisi fra “Blue Air”, “Red Air” ed assetti di supporto. Per l’Aeronautica Militare hanno partecipato al corso di volo due equipaggi del 36º Stormo di Gioia del Colle e due equipaggi del 51º Stormo di Istrana con velivoli Eurofighter svolgendo attività multirole quindi sia di tipo OCA-DCA (Offensive-Difensive Counter Air) che di tipo AI (Air Interdiction). L’Aeronautica Militare ha, inoltre, fornito supporto al corso con l’invio di un Joint Terminal Attack Controller (JTAC) e di un Laser Operator (LO) del 16° Stormo di Martina Franca. Sono stati qualificati Mission Commander anche due equipaggi del Gruppo Aerei Imbarcati (GRUPAER) della Marina Militare italiana provenienti da MARISTAER Grottaglie con velivoli AV-8B Harrier II. Durante le tre settimane di corso gli equipaggi si sono avvicendati nella posizione chiave di Mission Commander, figura il cui compito è quello di coordinare, con gli altri leader di specialità, le diverse fasi della pianificazione di una “Composite Air Operations” (COMAO), addestrandosi alla gestione ed all’impiego di molteplici assetti con capacità specifiche provenienti da differenti paesi. Elemento di novità di questo corso è stato la partecipazione di quattro F-35 statunitensi, rischierati presso la base aerea americana di Rota (Spagna), che hanno preso parte alla missione Unconventional Assisted Recovery (UAR) e di due F-35B in servizio sulla portaerei Queen Elizabeth della Royal Air Force Britannica che hanno invece preso parte alle sole fasi di planning delle missione UAR ed Integrated Air Defense System Attack (IADS). La presenza di assetti di 5° generazione, seppur limitata a sole due missioni, ha rappresentato comunque un ulteriore passo nel processo di integrazione con i velivoli di 4° generazione di cui il TLP si fa promotore. Il TLP, che dal luglio del 2009 ha sede presso la base aerea di Albacete, è un’organizzazione nata sulla base di un Memorandum of Understanding (M.O.U.) sottoscritto da 10 Nazioni firmatarie: Italia, Spagna, Stati Uniti, Regno Unito, Francia, Belgio, Olanda, Grecia, Germania e Danimarca. La missione è quella di migliorare l’efficacia delle operazioni aeree condotte dalle Forze Alleate, promuovendo lo sviluppo sia delle capacità di leadership assertiva, che di analisi, pianificazione ed esecuzione, specifiche di un Mission Commander. Il TLP inoltre collabora attivamente con la NATO sulla base di una “Letter of Agreement” firmata dalle due Organizzazioni (Ufficio Stampa Aeronautica Militare).

DELTA EMETTE TRAVEL WAIVER PER DUE DESTINAZIONI NEGLI STATI UNITI A CAUSA DEL METEO INVERNALE – Delta ha comunicato che, a causa delle previsioni del tempo a Salt Lake City, ha emesso un travel waiver per coloro che potrebbero essere interessati, in vigore il 26 dicembre 2021. Con questo, la differenza tariffaria per i clienti verrà annullata quando il rebooked travel avviene entro o prima del 29 dicembre 2021, nella stessa cabina di servizio originariamente prenotata. L’eventuale differenza di tariffa tra il biglietto originale e il nuovo biglietto sarà riscossa al momento della prenotazione. Inoltre, a causa delle previsioni del tempo a Seattle, Delta ha emesso un travel waiver per coloro che potrebbero essere interessati, in vigore dal 25 al 26 dicembre 2021. Con questo, la differenza tariffaria per i clienti verrà annullata quando il rebooked travel si verifica entro il 29 dicembre 2021, nella stessa cabina di servizio originariamente prenotata. L’eventuale differenza di tariffa tra il biglietto originale e il nuovo biglietto sarà riscossa al momento della prenotazione. “Il team meteorologico di Delta nell’Operation and Customer Center della compagnia aerea continuerà a monitorare il clima invernale e ad apportare modifiche secondo necessità. I clienti sono incoraggiati a controllare lo stato del volo su Delta.com o sull’app mobile Fly Delta. I clienti possono anche ricevere gli aggiornamenti inviati direttamente al proprio dispositivo mobile o tramite e-mail”, afferma la compagnia.