KLM amplia ulteriormente l’approccio per il Sustainable Aviation Fuel

Oggi KLM inizierà ad aggiungere lo 0,5% di Sustainable Aviation Fuel (SAF) per i voli in partenza da Amsterdam. Inoltre, KLM offrirà ai propri clienti la possibilità di acquistare una quantità extra di sustainable fuel. In questo modo, KLM mira a stimolare il mercato dei SAF.

“Il volto del viaggio è destinato a cambiare in futuro e il SAF svolgerà un ruolo essenziale in questo senso. Oltre al rinnovo della flotta e all’ulteriore innovazione all’interno della compagnia e del settore, KLM si impegna a realizzare una transizione energetica.

Grazie ai nostri clienti che partecipano al Corporate and Cargo SAF Programme, KLM detiene già oggi una quota relativamente consistente del global SAF market. Eppure, con una quota dello 0,18% nel 2019, è ancora meno dell’1% del nostro consumo totale di carburante. Ci rendiamo conto che l’aggiunta standard dello 0,5% sui passenger tickets è un passo molto piccolo, ma importante nella giusta direzione e speriamo che altre compagnie aeree lo seguano presto. Dovremo lavorare con tutte le parti intorno a noi e trovare soluzioni e innovazioni solide per aprire ulteriormente il mercato per il SAF”, afferma la compagnia.

“Le CO2 emissions del SAF che KLM acquista attualmente sono almeno il 75% inferiori a quelle del cherosene fossile. Ecco perché, nel breve termine, il SAF è il mezzo più importante per ridurre drasticamente le emissioni di CO2, contribuendo così a rendere l’aviazione più sostenibile. I costi per la sustainable fuel variant sono almeno quattro volte superiori e la produzione è in ritardo. Con l’aumento della domanda, KLM spera di sviluppare ulteriormente il mercato per il SAF in modo che l’offerta venga aumentata e il carburante sostenibile alla fine diventi più economico.

A partire dal 1 gennaio 2022, la Francia introdurrà una percentuale di miscela SAF obbligatoria. Questo non è ancora obbligatorio nei Paesi Bassi. In Europa c’è una proposta per raggiungere una percentuale SAF obbligatoria del 2% entro il 2025 per tutti i voli all’interno e dall’Europa. KLM e i suoi partner nella coalizione Clean Skies for Tomorrow hanno precedentemente annunciato che è loro ambizione raggiungere una percentuale SAF mondiale del 10% nel 2030. A tal fine, KLM ha ora deciso di iniziare ad aggiungere volontariamente più SAF.

Inoltre, Air France-KLM, KLM e Air France si sono impegnate nella traiettoria di riduzione della CO2 definita per il settore aeronautico dalla Science Based Targets initiative. Ciò garantirà che gli obiettivi di KLM siano in linea con gli obiettivi dell’accordo sul clima delle Nazioni Unite firmato a Parigi (net zero in 2050). Un maggiore utilizzo di SAF è un fattore chiave per il raggiungimento di questi obiettivi”, prosegue KLM.

“La quota SAF dello 0,5% integrerà il SAF che è già stato miscelato per i clienti che hanno aderito ai KLM Corporate and Cargo SAF programmes. Al prezzo del biglietto verrà aggiunto un supplemento per il SAF aggiuntivo. Ciò significa che i passeggeri KLM contribuiranno automaticamente all’acquisto di carburante sostenibile. Il supplemento varierà da 1 a 12 euro a biglietto, a seconda della distanza percorsa e del posto prenotato (economy o business). KLM utilizzerà questo contributo per finanziare una standard 0.5% SAF admixture su tutti i voli da Amsterdam.

Per i singoli passeggeri che desiderano ridurre ulteriormente l’impronta del proprio volo, abbiamo ampliato il nostro servizio CO2ZERO con l’opzione di acquistare una quantità aggiuntiva di SAF. Questa opzione sarà disponibile in aggiunta alla nostra alternativa di compensazione esistente per supportare un progetto di riforestazione con certificazione Gold Standard. La riforestazione è un modo in cui le emissioni di CO2 possono essere compensate al di fuori dell’industria aeronautica. Con l’acquisto aggiuntivo di SAF, un passeggero contribuisce a un minor utilizzo di cherosene fossile e quindi a una riduzione diretta delle emissioni di CO2 dovute al volo. Anche in questo caso, KLM utilizzerà l’intero importo raccolto per acquistare SAF, aumentando la produzione globale di SAF.

Nel 2011 KLM ha condotto il primo volo commerciale al mondo con blended biofuel. Nel febbraio 2021 abbiamo operato un volo commerciale con una miscela di sustainable synthetic fuel. Riguardo il SAF, KLM si concentra su tutte le tecnologie: basate su olio da cucina usato, residui forestali e sustainable synthetic fuel. KLM sta attualmente acquistando volumi relativamente elevati di SAF e ha firmato vari accordi di acquisto con i fornitori. Ciò garantirà la miscela standard dello 0,5% per i voli in partenza da Amsterdam e consentirà a KLM di soddisfare la domanda aggiuntiva generata dai passeggeri tramite il programma CO2ZERO, nonché la domanda generata dai partner del KLM Corporate SAF Programme e dell’Air France-KLM-Martinair Cargo SAF Programme, contribuendo così agli sforzi di KLM per raggiungere i propri CO2 reduction targets”, conclude KLM.

(Ufficio Stampa KLM)