Leonardo: ESG alla base del Piano Industriale, della crescita e del ritorno nel lungo periodo

Si è svolto oggi il primo Investor Day di Leonardo dedicato ai temi ESG (Environmental, Social and Governance). L’evento ha mostrato come l’impegno e le priorità ESG sono alla base del Piano Industriale, supportando la crescita nel lungo periodo, e come l’azienda contribuisce al progresso e alla sicurezza in modo responsabile e innovativo.

Luciano Carta, Presidente di Leonardo, ha dichiarato: “La Governance e le regole sono fattori chiave nel determinare il nostro futuro come azienda nel medio e lungo periodo. Il modello di governance di Leonardo è orientato al raggiungimento dei principali obiettivi ESG. Siamo consapevoli dell’importanza fondamentale di tali tematiche e per questo abbiamo integrato la sostenibilità in tutta la nostra organizzazione, dal vertice alla base. Siamo fermamente convinti di aver intrapreso il giusto percorso nel perseguire un futuro sostenibile”.

Alessandro Profumo, CEO di Leonardo, ha dichiarato: “Oggi vi presentiamo Leonardo sotto una lente nuova: quella ESG. Abbiamo un purpose chiaro e molto importante e stiamo attuando il nostro Piano Industriale tenendo presente come le priorità ESG siano alla base della crescita, della competitività, della redditività e dei rendimenti nel lungo periodo. Abbiamo già ottenuto risultati significativi e puntiamo a ottenere molto di più. L’impegno sulle tematiche ESG è fondamentale per cogliere le opportunità di business nel futuro, nel rispetto di tutte le regole e in ogni area geografica”.

“Leonardo, come leader industriale e tecnologico, ha un purpose chiaro e importante: proteggere le persone e il pianeta, garantendo difesa e sicurezza, con benefici di lungo periodo in termini di sviluppo tecnologico, innovazione e progresso. Il nostro impegno sulle tematiche ESG è al centro del modello di business di Leonardo.

Sono stati raggiunti risultati significativi fino ad oggi su decarbonizzazione, innovazione sostenibile, diversità e inclusione, attrazione dei talenti e valorizzazione delle persone, integrità e condotta aziendale responsabile.

Leonardo sta accelerando il suo percorso e ha definito obiettivi chiari, alcuni di essi già raggiunti, come:

Ambiente e Cambiamento climatico
Ridurre le emissioni Scopo 1 & 2 del 40% entro il 2030 (market based)
Ridurre il consumo di energia elettrica prelevata da rete esterna del 10% entro il 2025 (intensità calcolata su ricavi)
Ridurre la quantità di rifiuti prodotti del 10% entro il 2025 (intensità calcolata su ricavi)

Diversità e inclusione
20% di donne sul totale dei dipendenti entro il 2025
20% di donne in posizioni dirigenziali sul totale dei dirigenti entro il 2025
27% di donne nei piani di successione entro il 2025

Attrarre e rafforzare le competenze per il futuro
Assumere il 40% di under 30 entro il 2022 e il 32% di donne entro il 2025 sul totale delle assunzioni
Assumere il 30% di donne con laurea STEM sul totale assunzioni con laurea STEM entro il 2025
Erogare più di 100 ore di formazione per dipendente nel periodo 2018-2022

Condotta responsabile
Aggiornamento delle linee guida sulla Trade Compliance ed emissione dello Human Rights Impact Assessment
Rinnovo e mantenimento della certificazione ISO 37001:2016 “Sistema anti-corruzione”

Finanza sostenibile
50% degli investimenti in linea con i Sustainable Development Goals (SDG) nel periodo 2021-2023
50% delle fonti di finanziamento collegate a parametri ESG

Il futuro del settore Aerospazio, Difesa e Sicurezza è legato all’innovazione tecnologica, guidata a sua volta da digitalizzazione, sicurezza e sostenibilità”, afferma Leonardo.

“Leonardo ha per questo accelerato il focus tecnologico delle proprie attività di ricerca e sviluppo e integrato la sostenibilità nei processi industriali, prodotti e sistemi, facendo leva su digitalizzazione e tecnologie abilitanti all’avanguardia, come ad esempio l’HPC da vinci-1.

La trasformazione che Leonardo ha intrapreso guida la propria competitività, rafforzando la capacità di rispondere e anticipare le esigenze dei clienti e supporta, inoltre, il percorso di decarbonizzazione coinvolgendo tutta la catena del valore. A tal fine, Leonardo collabora proattivamente con i propri fornitori e clienti per sviluppare soluzioni abilitanti, dalla virtualizzazione dei sistemi di addestramento allo studio di nuovi sistemi di propulsione.

Leonardo si impegna a gestire in modo proattivo le proprie persone e attrarre le competenze necessarie per il futuro, rafforzandosi come azienda resiliente, sostenibile e inclusiva.

Trasparenza e integrità sono al centro della conduzione responsabile del business. Per questo Leonardo applica in maniera rigorosa i programmi di Trade e Business compliance, a supporto di tutte le campagne commerciali e nell’ottica di gestire e mitigare l’esposizione ai rischi connessi.

Dal punto di vista finanziario, Leonardo ha pienamente integrato la strategia finanziaria e la strategia ESG: ne sono esempio il Bilancio Integrato e l’approccio utilizzato nel misurare le performance ESG, lo stesso utilizzato per la rendicontazione finanziaria, che ha permesso di ottenere nel 2021 la reasonable assurance delle principali metriche non finanziarie.

In Leonardo gli aspetti ESG sono alla base delle decisioni riguardanti l’allocazione ottimale del capitale e dei rendimenti nel lungo periodo. Oggi il 50% degli investimenti annuali contribuisce al raggiungimento degli SDG, principalmente SDG 8, 9 e 11, e, allo stesso modo, il 50% delle fonti di finanziamento è legato a parametri ESG, consentendo anche una riduzione del costo del capitale.

Tutto ciò pone Leonardo in una posizione eccellente per traguardare con successo gli obiettivi commerciali e industrial fissati”, conclude Leonardo.

La presentazione dell’Investor Day ESG e il replay dell’evento sono disponibili sul sito web di Leonardo al seguente link https://www.leonardo.com/it/investors.

(Ufficio Stampa Leonardo)

2022-06-15