Oggi, 5 Luglio 2012, Il BEA (Bureau d’Enquêtes et d’Analyses) francese ha rilasciato il Final Report relativo all’incidente del volo AF 447, precipitato nell’Oceano Atlantico nella notte tra il 31 Maggio e il primo Giugno 2009. Questo evento ha visto coinvolto l’ A330-200 di Air France F-GZCP, che operava il volo tra Rio de Janeiro e Paris CDG. Sul sitoLEGGI TUTTO…

Il BEA francese ha rilasciato Venerdì il terzo Interim Report sull’incidente del volo AF447 Rio-Parigi, che ha coinvolto un A330 di Air France il primo Giugno 2009. Questo nuovo report preliminare presenta le esatte circostanze dell’incidente e una analisi iniziale dell’accaduto, basata sui dati dei registratori di volo. Il Report, insieme ad una nota di sintesi del report stesso edLEGGI TUTTO…

Il BEA francese comunica che, a fronte della diffusione in questi giorni di informazioni parziali e spesso approssimative, ha voluto pubblicare delle note al fine di informare i familiari delle vittime e l’opinione pubblica sui primi fatti rilevati, sulla base dell’analisi dei dati rilevati dai registratori di volo, partita il 14 Maggio per l’FDR e il 15 Maggio per ilLEGGI TUTTO…

Il BEA francese ha comunicato che, dopo le operazioni di apertura, pulizia e asciugatura dei moduli di memoria dei registratori di volo, gli investigatori sono stati in grado di scaricare i dati. Le operazioni sono state filmate e registrate nella loro interezza, e sono state eseguite con la presenza di due investigatori tedeschi della BFU, di un ricercatore americano diLEGGI TUTTO…

Il BEA francese ha comunicato che anche il Cockpit Voice recorder (CVR) dell’Airbus A330, precipitato nell’Atlantico il primo Giugno 2009, è stato identificato (alle 21.50 UTC di Lunedì 2 Maggio). E’ stato recuperato e portato a bordo della nave Ile de Sein dal Remora 6000 ROV questa mattina, alle 2.40 UTC del 3 Maggio. (BEA – Bureau d’Enquétes et d’Analyses)LEGGI TUTTO…

Il BEA francese ha comunicato che il modulo contenente la memoria dell’FDR dell’Airbus A330, precipitato nell’Atlantico il primo Giugno 2009, è stato identificato alle ore 10 UTC di oggi. E’ stato portato a bordo della nave Ile de Sein dal Remora 6000 ROV alle ore 16.40 UTC. (BEA – Bureau d’Enquétes et d’Analyses)LEGGI TUTTO…

Nella giornata di oggi si è avuta notizia del ritrovamento in mare di alcuni corpi. In seguito a questo annuncio della FAB (Forze Aeree Brasliane), Air France, in un proprio comunicato, esprime commozione e vicinanza ai familiari delle vittime, ringraziando le autorità coinvolte per il loro operato, e definendo “molto importante” questa notizia. In risposta alle numerose domande emerse suiLEGGI TUTTO…

Altri resti del velivolo sono stati ritrovati oggi. L’area interessata è molto vasta, con una distanza tra i vari ritrovamenti di circa 60 km. Le Forze Aeree Brasiliane comunicano che in un’area di 5 km di raggio sono stati avvistati un oggetto di 7 metri di diametro (il più grande fin’ora ritrovato) e altri oggetti metallici più piccoli. Inoltre èLEGGI TUTTO…