SEA, rende noto che il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di proseguire nell’iter autorizzativo per la pubblicazione del Documento di Registrazione funzionale alla quotazione in Borsa delle azioni, nonché per l’ottenimento del giudizio di ammissibilità a quotazione delle medesime da parte di Borsa Italiana. Ciò consente alla Società di beneficiare, in conformità a quanto previsto dalla normativa vigente, del termineLEGGI TUTTO…

L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile rende noto che oggi, presso la propria Direzione Generale, è stato sottoscritto il contratto di programma con la SEA, gestore degli Aeroporti di Milano Malpensa e Milano Linate, per disciplinare i vari aspetti del rapporto tra lo Stato e la società che gestisce gli scali. I contenuti del contratto firmato dal Direttore Generale dell’Enac AlessioLEGGI TUTTO…

“Primo obiettivo per l’aeroporto di Milano-Malpensa: liberalizzare il traffico aereo”. Lo ha detto Giuseppe Bonomi, presidente di Sea, la società di gestione degli scali milanesi. Tale mossa permetterà la ridefinizione dei diritti di transito e la crescita del business internazionale, uno dei principali nodi da sciogliere. Senza le rotte esclusive che Alitalia ha ceduto a garanzia di Air France, MalpensaLEGGI TUTTO…

Sono 102 i voli cancellati dall’aeroporto di Malpensa e 44 da quello di Linate per lo sciopero in corso del personale di terra di Sea e Sea Handling contro il ridimensionamento dello scalo varesino previsto nel piano di risanamento di Alitalia. Lo sciopero, indetto da Cgil, Cisl e Uil della Lombardia, è iniziato alle 10:00 è terminerà alle 14:00. InLEGGI TUTTO…

“E’ Malpensa l’interesse del Paese, non Alitalia”. Lo afferma in una nota Carlo Sangalli, presidente dell’Unione Regionale Lombarda del Commercio del Turismo e dei Servizi, di fronte al sempre più preoccupante scenario che si profila per lo scalo lombardo. Malpensa “è una risorsa strategica per l’intero sistema economico, tagliare le rotte su Malpensa vuol dire bloccare i flussi di merciLEGGI TUTTO…

La Sea, secondo fonti romane, scrive Il Sole-24 ore di oggi, starebbe valutando la possibilità di un’azione legale per chiedere ad Alitalia un risarcimento dei danni che lo scalo di Malpensa subirà a seguito del disimpegno della compagnia. Secondo indiscrezioni la richiesta ammonterebbe ad 1 miliardo di euro. L’azione legale da parte della società di gestione degli scali milanesi èLEGGI TUTTO…