ALITALIA LANCIA LO “STOPOVER”, OBIETTIVO PIU’ PASSEGGERI E TURISTI PER ROMA

Tempo di lettura: 4 minuti

Alitalia newPromuovere il pernottamento nella Capitale dei passeggeri internazionali che fanno scalo all’aeroporto di Fiumicino e proseguono verso altre destinazioni fuori dall’Italia. È questo l’obiettivo di ‘Stopover Roma’ il nuovo prodotto lanciato da Alitalia con la collaborazione di Federalberghi Roma, Unindustria, Aeroporti di Roma e con il patrocinio del Comune di Roma. I passeggeri Alitalia che viaggiano fra due città nel mondo facendo scalo all’aeroporto di Fiumicino avranno la possibilità di fermarsi a Roma allo stesso prezzo di un biglietto con semplice transito aeroportuale. I viaggiatori potranno inoltre usufruire di una speciale tariffa alberghiera presso strutture convenzionate e del deposito bagagli gratuito all’aeroporto di Fiumicino.

Il progetto è stato illustrato oggi da Fabio Maria Lazzerini, Chief Commercial Officer and Revenue Management della Compagnia italiana. All’incontro con la stampa sono intervenuti Adriano Meloni (Assessore allo Sviluppo Economico, Turismo e Lavoro del Comune di Roma), Gianluca De Gaetano (Vice Direttore Generale Federalberghi Roma e Lazio), Raffaele Pasquini (Responsabile Marketing e Sviluppo Prodotto di Aeroporti di Roma) e Stefano Fiori (Presidente della sezione Industria del Turismo e del Tempo Libero di Unindustria).

“Roma non è solo l’hub principale dei nostri voli, ma è soprattutto un patrimonio di altissimo valore storico, culturale e artistico”, ha dichiarato Lazzerini. “La forza del progetto sta nei numeri: partiremo da una platea di 500mila passeggeri, che diventeranno 1,5 milioni quando saremo a regime. È una sfida che avrà benefici per tutti: per Alitalia, per l’economia della Capitale, per gli albergatori e per l’indotto che il turismo genera. E ciò a conferma del fatto che Alitalia può davvero svolgere un ruolo da volano per il turismo italiano”, ha aggiunto il Chief Commercial Officer and Revenue Management di Alitalia.

“Con i suoi 14 milioni e mezzo di turisti, Roma è tra le città più visitate al mondo. Lo ‘Stopover Roma’ è un’iniziativa che s’inserisce pienamente nella nostra visione strategica dell’accoglienza, basata sulla promozione di un turismo responsabile e di qualità. La messa a sistema di tutte le risorse, dai voli di lungo raggio alla disponibilità delle nostre strutture ricettive, favorisce sinergie che impattano in maniera positiva e concreta sull’indotto di settore”, ha affermato Adriano Meloni, Assessore allo Sviluppo Economico, Turismo e Lavoro del Comune di Roma.

“Creare sinergie con la principale compagnia aerea italiana è fondamentale per la crescita del sistema turistico ricettivo della città: ‘Stopover Roma’ rappresenta un modo intelligente di favorire l’incremento del numero di visitatori della Capitale”, ha detto Gianluca De Gaetano, Vice Direttore Generale Federalberghi Roma e Lazio.

“L’aeroporto di Fiumicino si conferma, anche grazie a questa nuova iniziativa congiunta, un hub strategico, porta di ingresso non solo per la città di Roma e per l’Italia, ma per Europa e per il Mediterraneo. Continua a crescere il traffico intercontinentale, a dimostrazione che Roma si conferma una meta di interesse per il turismo internazionale. Con questa iniziativa, ADR continua a supportare lo sviluppo del traffico da e per la Capitale, come primo passo verso nuove formule di valorizzazione turistica di Roma, per promuovere la permanenza sulla città per periodi più lunghi che consentano di visitare il meglio dell’offerta culturale e di intrattenimento di Roma”, ha dichiarato Raffaele Pasquini, Responsabile marketing e sviluppo prodotto di Aeroporti di Roma.

“Il turismo si conferma una delle certezze del nostro territorio. Per questo ci congratuliamo con Alitalia per il progetto ‘Stopover’, una sfida che ci coinvolge tutti, privati ed Istituzioni e che potrà promuovere ulteriormente la nostra città quale meta turistica. Con questa operazione Alitalia potrà contribuire a sviluppare i dati positivi riguardanti i flussi turistici a Roma”, ha detto Stefano Fiori, Presidente della Sezione Industria del Turismo e del tempo libero di Unindustria. “Le ultime evidenze infatti confermano che, la direzione è quella giusta, in un anno – da ottobre 2016 a ottobre 2017 – gli arrivi negli alberghi di Roma sono cresciuti del 2,8%, e ancor più quelli nelle strutture di lusso con un +5%, con un primato della domanda proveniente da U.S.A. (38,2%), Regno Unito (10,21%), Germania (6,19%) e Francia (4,74%). Questi numeri sono decisamente confortanti ma ulteriori sforzi sono necessari per attirare un turismo di qualità”, ha aggiunto.

Lo ‘Stopover Roma’ è disponibile per i passeggeri in partenza da destinazioni internazionali che viaggiano verso altre destinazioni fuori dall’Italia, facendo scalo all’aeroporto di Roma Fiumicino (sono al momento esclusi alcuni mercati esteri). Ai viaggiatori sarà offerta una tariffa agevolata: solitamente è prassi nel mercato del trasporto aereo applicare tariffe maggiori nel caso in cui il viaggiatore richieda di fermarsi nella città di transito, anziché proseguire dopo una breve sosta in aeroporto verso la destinazione finale. Lo ‘Stopover Roma’ offrirà invece le stesse tariffe anche nel caso in cui ci si voglia fermare a Roma, fino ad un massimo di tre notti. Inoltre, viene offerta la possibilità di acquistare a tariffe agevolate la permanenza in hotel e di lasciare gratuitamente i bagagli in deposito a Fiumicino.

Lo ‘Stopover Roma’ può essere richiesto al momento dell’acquisto del biglietto aereo nelle agenzie di viaggio, attraverso i Call Center Alitalia nel mondo o sul nuovo portale della Compagnia che sarà a breve online. Tutte le informazioni e le condizioni di viaggio relative allo ‘Stopover Roma’ possono essere consultate nella sezione dedicata del sito alitalia.com dei mercati esteri coinvolti.

(Ufficio Stampa Alitalia)

Last Updated on