Tempo di lettura: 2 minuti

Un B737 MAX 8 di Lion Air, in volo da Jakarta a Pangkal Pinang, è precipitato in mare pochi minuti dopo il decollo. Le squadre di soccorso, attivatesi immediatamente, hanno già trovato detriti del velivolo. Ancora incerta la sorte delle oltre 180 persone a bordo, ma sono oggettivamente remote le possibilità di trovare sopravvissuti.

[update 13:15]: anche un italiano è nella lista delle vittime.

[update 07:54]: le autorità hanno confermato la totale assenza di superstiti, sono 189 le vittime (tra cui 3 bambini e 7 crew). Il CEO del vettore ha dichiarato che la macchina aveva avuto problemi tecnici nel volo precedente, ma che erano stati risolvi secondo le procedure.

E’ il primo incidente per un B737 MAX 8, macchina recentissima (primo esemplare entrato in servizio a maggio 2017 per Malindo Air).

Arrivato anche lo statement di Boeing su Twitter:

Per seguire l’evoluzione della vicenda, anche in futuro, si invitano i lettori a visitare il thread tecnico relativo all’incidente sul nostro forum.

Boeing in un proprio comunicato informa: “Boeing è profondamente rattristata dalla perdita del volo Lion Air JT 610. Estendiamo le nostre sentite condoglianze alle famiglie e ai cari delle persone a bordo. Boeing fornirà assistenza tecnica su richiesta e sotto la direzione delle autorità governative che indagano sull’incidente. Conformemente al protocollo internazionale, tutte le richieste relative a questa inchiesta devono essere indirizzate all’autorità investigativa incaricata, il National Transportation Safety Committee of Indonesia”.

CFM International, costruttore dei motori dell’aereo coinvolto, informa: “Il Ministero dei Trasporti dell’Indonesia ha confermato di aver individuato il relitto del volo Lion Air JT610, un Boeing 737 MAX 8 dotato di motori CFM LEAP-1B, che ha perso il contatto radio poco dopo il decollo, in rotta da Giacarta a Pangkal Pinang. Il team CFM di tutto il mondo è profondamente rattristato per la perdita del volo Lion Air JT610. I nostri pensieri e preghiere sono con le famiglie di coloro che erano a bordo. CFM è in attesa di offrire tutta l’assistenza richiesta da Lion Air, dall’Indonesian Ministry of Transportation, dal National Transportation Safety Committeee, dall’U.S. National Transportation Safety Board. Non vi sono ulteriori informazioni in questo momento”.

(Fabrizio Ripamonti – photo credit: Twitter @kondekturbus_)

Ultima modifica: