L’ATR 72-600 DEBUTTA IN GIAPPONE

Tempo di lettura: 2 minuti

Japan Air Commuter Co. Ltd (JAC) ha preso in consegna oggi il suo primo ATR 72-600, in seguito alla conversione in giugno di uno dei suoi ordini per ATR 42-600 nella versione 72, più grande. L’aereo avrà una configurazione da 70 posti.

Hiroki Kato, Presidente di Japan Air Commuter, ha commentato: “Le performance della nostra flotta ATR esistente sono state molto soddisfacenti e questa acquisizione di un ATR 72-600 ci consentirà di essere più flessibili con le nostre operazioni, abbinando la capacità alla richiesta in modo più efficiente”.

Stefano Bortoli, CEO di ATR, ha commentato: “Dopo la fortunata introduzione dell’ATR 42 in Giappone l’anno scorso, non c’è prova migliore della qualità del nostro velivolo di quella che ora vede l’ATR 72-600 pronto a volare in Giappone. L’aviazione regionale offre una connettività vitale ai paesi di tutto il mondo, aumenta il turismo e incrementa le economie locali. Attendiamo con impazienza che i nostri aeromobili trasportino passeggeri nazionali e internazionali in Giappone, anche grazie ai principali eventi sportivi nei prossimi anni, e continueremo a servire l’aviazione regionale in Giappone in futuro”.

Il primo ATR 42-600 è entrato in servizio con JAC all’inizio del 2017 e l’aggiornamento di questo ordine riflette la capacità della serie -600 di aprire e sviluppare efficacemente le rotte con i rischi più bassi possibili.

La consegna di questo aeromobile più grande consente a JAC di trasportare più passeggeri verso aeroporti con piste brevi, accessibili solo da aeromobili turboprop. JAC ha già preso in consegna cinque aerei ATR 42-600 e introdurrà il primo ATR 72-600 in Giappone con questa consegna. Con la consegna dell’ATR 72-600, la compagnia beneficerà della comunanza tra i modelli. L’ATR 42 e il 72 condividono un singolo type rating e il 90% di pezzi di ricambio.

(Ufficio Stampa ATR – Photo Credits: ATR)

Ultima modifica: