Boeing: secondo contratto dalla U.S. Navy per F/A-18 Service Life Modification

Tempo di lettura: 1 minuto

Boeing ha ricevuto un one-year contract, che include anche una one-year option per il 2020, per continuare a modernizzare la flotta F/A-18 dell’U.S. Navy, nell’ambito del Service Life Modification (SLM) program. Il contratto da $164 milioni per il FY19 finanzia lo stand up di una seconda SLM line a San Antonio, in Texas, complementare alla linea stabilita lo scorso anno a St. Louis.

“Il programma Service Life Modification sta facendo passi da gigante, visto che abbiamo già inserito sette Super Hornet nel programma e consegneremo il primo jet alla Marina entro la fine dell’anno”, ha dichiarato Dave Sallenbach, program director. “Questo programma è fondamentale per aiutare la Marina con le sue readiness challenges e continuerà a crescere ogni anno con il numero di jet che introdurremo nel programma”.

La linea SLM di San Antonio ha in programma di ricevere il suo primo Super Hornet a giugno e un totale di 23 Super Hornet nel corso di questo contratto. La flotta della U.S. Navy comprende oltre 550 Super Hornet.

L’SLM Program estende la durata dei Super Hornet esistenti da 6.000 a 10.000 ore di volo.

Nei primi anni del 2020, Boeing dovrebbe iniziare a installare gli initial updates sull’aereo che convertiranno i Super Hornet Block II esistenti in una nuova Block III configuration.

La Block III conversion includerà enhanced network capability, un range più elevato con conformal fuel tanks, advanced cockpit system, signature improvements e enhanced communication system. Gli aggiornamenti dovrebbero mantenere l’F/A-18 in servizio attivo per i decenni a venire.

(Ufficio Stampa Boeing – Photo Credits: Boeing)