Estate in crescita per Aeroporti di Puglia

Tempo di lettura: 2 minuti

L’estate 2019 di Aeroporti di Puglia si chiude con un nuovo grande successo di presenze: il Karol Wojtyla di Bari e l’Aeroporto del Salento di Brindisi registrano un +10,1% del traffico passeggeri rispetto al 2018.

“I numeri di agosto confermano la costante crescita dei nostri aeroporti. Chiudiamo l’estate con numeri da record ottenuti anche grazie alla crescita del turismo nella nostra regione. La Puglia piace per la sua indiscussa bellezza, e non solo: questa regione è diventata attrattiva anche per il mondo del business”, commenta il presidente di Aeroporti di Puglia, Tiziano Onesti.

Ad agosto i passeggeri in arrivo e in partenza dal Karol Wojtyla e dall’Aeroporto del Salento sono stati 892.667, in crescita del +10,1% rispetto allo scorso anno. Si conferma positivo il traffico di linea internazionale che, con 430.102 passeggeri, registra un incremento del +17,8% rispetto al 2018. In dettaglio i passeggeri di linea internazionale sono stati 327.966 su Bari (+19,2%) e 102.136 (+13,6%) su Brindisi.

“Gli ultimi otto mesi per gli aeroporti pugliesi sono stati molto importanti”, ricorda Tiziano Onesti. “Abbiamo raggiunto obiettivi per certi versi inimmaginabili anche grazie al grande interesse che le compagnie aeree continuano a dimostrare nei nostri confronti e al grande lavoro dell’azionista Regione Puglia, attraverso il Dipartimento al Turismo e le sue Agenzie di Promozione turistica. Da Bari a Brindisi oggi è possibile raggiungere le più importanti destinazioni europee, a tutto vantaggio non solo del traffico turistico, ma anche di quello culturale ed economico”.

A conferma di ciò i dati riferiti al periodo gennaio – agosto 2019, che tra il Karol Wojtyla e l’Aeroporto del Salento registrano 5.496.362 passeggeri – tra arrivi e partenze – in crescita del +10,7% rispetto allo stesso periodo del 2018. Ottimi risultati per la linea nazionale con 3.251.781 passeggeri (+5,3%) e per la linea internazionale che con 2.141.924 passeggeri segna un +20,1% rispetto al progressivo del 2018. Nei primi otto mesi di quest’anno, i passeggeri su Bari sono stati 3.690.951 (+12,4%) e 1.805.410 (+7,4%) quelli su Brindisi.

“Il nostro obiettivo – conclude il numero uno di Aeroporti di Puglia – è quello di guardare avanti, di rendere la rete aeroportuale pugliese ancor più riconoscibile e apprezzata in Italia e in Europa in termini di efficienza e capacità di accoglienza. Noi ci crediamo e vogliamo investire sempre più risorse in questo senso, consapevoli che il futuro di Aeroporti di Puglia dipenderà anche dall’impegno di tutti i protagonisti dei settori coinvolti”.

(Ufficio Stampa Aeroporti di Puglia)