Concluso positivamente l’iter di approvazione del Master Plan dell’aeroporto di Bologna

L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile informa che oggi, 24 gennaio 2020, si è conclusa positivamente, presso il Provveditorato alle Opere Pubbliche dell’Emilia Romagna, la procedura di conformità urbanistica sul Master Plan al 2030 dell’aeroporto di Bologna.

La chiusura di tale procedura, attivata dall’ENAC in qualità di proponente con il supporto della società di gestione, sancisce l’approvazione definitiva del Master Plan, rendendo di fatto cantierabili tutte le opere previste nel piano.

Gli interventi di sviluppo infrastrutturale inclusi nel Master Plan sono stati definiti al fine di supportare con adeguati livelli di servizio e di sostenibilità ambientale i volumi di traffico stimati fino al 2030.

Il Masterplan prevede la realizzazione per fasi di una serie di interventi, i cui punti caratterizzanti sono l’ampliamento del Terminal passeggeri, che comporterà un aumento delle superfici di oltre 20 mila metri quadrati, la realizzazione di un parcheggio multipiano per le automobili dei passeggeri e per autonoleggi con 2.000 posti auto aggiuntivi ed altresì una fascia boscata di circa 40 ettari a nord dello scalo, per assorbimento di anidride carbonica ed altre opere di compensazione e mitigazione ambientale.

“La conclusione positiva dell’iter del Master Plan – ha commentato il Presidente ENAC Nicola Zaccheo – rappresenta un passaggio molto importante per l’aeroporto di Bologna che per volumi di traffico è oggi uno dei principali scali italiani. Gli interventi infrastrutturali che verranno realizzati, sempre nel rispetto della sostenibilità ambientale, porteranno a un ulteriore miglioramento dell’efficienza dello scalo con il conseguente effetto positivo sulla qualità dei servizi resi ai passeggeri”.

Il risultato è stato raggiunto grazie alla collaborazione propositiva tra i soggetti a vario titolo coinvolti nelle procedure di compatibilità ambientale e urbanistica.

(Ufficio Stampa ENAC – Aeroporto di Bologna)